smart-factory Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

5 Industrie che saranno trasformate dall'Internet of Things

L'Internet of Thing cambierà per sempre il modo di produrre di alcuni settori industriali grazie a macchinari connessi capaci di comunicare tra di loro

In questi ultimi mesi l’Internet of Things è stato soggetto a diverse critiche. Per qualcuno gli oggetti intelligenti non sono così utili come potrebbe sembrare e per altri questa tecnologia è soggetta ad attacchi hacker. Però la rivoluzione è vicina, e l’IoT potrebbe cambiare il futuro di alcuni settori industriali.

Partiamo da una premessa, Internet of Things è molto di più di una semplice lampada o termostato intelligente. “IoT, – spiega Amy Webb, CEO di Future Today Institute, una società di consulenza specializzata in tendenze tecnologiche – rappresenterà a breve una vera e propria rivoluzione per alcuni settori dell’imprenditoria rispetto a come li pensiamo oggi”. Secondo Gartner, azienda leader nella consulenza strategica, nella ricerca e analisi nel campo dell’Information Technology, 5,5 milioni di nuovi oggetti intelligenti saranno collegati a Internet ogni giorno, tanto che entro il 2020 ci saranno circa 21 miliardi di dispositivi collegati che condivideranno una moltitudine di dati.

Trasporti

Il mercato automobilistico con l’Internet of Things secondo le prime stime ha raggiunto i 225 miliardi di dollari nel 2016. Secondo gli analisti di mercato entro il 2020 ci saranno oltre 250 milioni di veicoli con capacità di guida automatizzata. Questo non significherà solo strumenti pensati per la guida e il comfort ma anche nuovi dispositivi per l’intrattenimento in auto e delle piattaforme per l’interazione uomo-macchina in tempo reale. Le sfide più importanti sono rappresentate dalle regolamentazioni e dall’accettazione sociale di vedere per strada delle auto a guida autonoma. Ma la tecnologia potrebbe abbattere queste barriere. A Helsinki, per esempio, autobus e semafori sono collegati per creare percorsi più efficienti.

Produzione

L’IoT incrementerà anche l’efficienza nella produttività delle industrie. “In futuro, – spiega Volkhard Bregulla, VP Global Manufacturing and Distribution Industry – quando si ordinerà una nuova macchina, l’intera catena sarà configurata al volo in base alle caratteristiche del nuovo ordine. Non ci vorranno quindi mesi e inutili perdite di tempo per consegne e configurazioni. Per le imprese manifatturiere questo significa che devono puntare forte sulla digitalizzazione per creare un solido percorso di crescita”. Per capire come saranno le “fabbriche del futuro” basta guardare i progetti delle società Airbus che prevedono di realizzare delle industrie composte da operai umani e robot che collaborano a stretto contatto per incrementare l’efficienza.

Shopping

Come sarà lo shopping del futuro? Molto semplice. Si potrà girare tra gli scaffali, scansionare gli articoli più interessanti con uno smartphone o un altro oggetto intelligente e pagare direttamente con la nostra carta di credito. Senza file e perdite di tempo. Questo è uno scenario presente più che futuro, basti pensare che le grandi catene di rivenditori sono decise a spendere circa 2,5 miliardi di dollari entro il 2020 per implementare nei loro negozi tecnologie come beacon, sensori, tag RFID e altro ancora. Nel solo 2015 le spese in merito sono state di 670 milioni di dollari. Anche i camerini, grazie a dei particolari touchscreen diventeranno intelligenti e così sarà più facile sfogliare cataloghi, vedere le offerte o pagare direttamente dalla cabina di prova.

Energia

L’Internet delle cose aiuterà anche il settore energetico. Come? Semplice i sensori inseriti in tubi, cavi e centraline serviranno per informare i fornitori di eventuali problemi in tempo reale sulle varie linee. Per fare alcuni esempi, le imprese energetiche prevedono di installare un miliardo di contatori intelligenti entro il 2020. In un futuro non troppo lontano, le aziende potranno creare portali dove i consumatori e le piccole imprese potranno scambiare i loro consumi di energia on-line, ma anche vendere dei surplus di energia da speciali batterie caricate da pannelli solari e sistemi simili.

Assistenza sanitaria

La precisione dei wearable aumenta di giorno in giorno, e per questo a breve verranno usati per migliorare l’assistenza sanitaria. il numero di dispositivi sanitari collegati a Internet aumenterà dai circa 140 milioni di oggi a 1,3 miliardi nel 2025. Patologie come il diabete o l’ipertensione potranno essere controllate semplicemente con un dispositivo indossabile. Le industrie farmaceutiche stanno realizzando anche dei farmaci intelligenti che avvisano il paziente se non ha preso il medicinale nell’orario prestabilito.

Ti raccomandiamo