iphone-nuovo Fonte foto: Anna Hoychuk / Shutterstock.com
APPLE

7 cose da fare quando si compra un nuovo iPhone

Se si acquista per la prima volta un iPhone è necessario effettuare dei semplici passaggi per sfruttare al meglio le funzionalità dello smartphone

Dopo anni passati con uno smartphone Android avete deciso di fare il grande passo e avete comprato un iPhone. Bene, però sappiate che per utilizzare al meglio il telefono di casa Apple ci sono alcune piccole azioni da compiere.

Per chi è abituato all’uso del sistema operativo Android, il passaggio a iOS può rappresentare una piccola rivoluzione. Ma in generale usare un telefono Apple non è difficile così come molti credono. L’interfaccia utente dei due sistemi operativi, anche se con alcune differenze sostanziali, sono molti simili, e il passaggio da Android a iOS, anche per questo motivo, non dovrebbe essere complicato. Per utilizzare al meglio il nuovo iPhone è necessario che dopo la prima accensione ci si concentri nella realizzazione di semplici passaggi come la creazione di un Apple ID o l’installazione di iTunes.

Creare un Apple ID

Per prima cosa c’è un passo fondamentale da compiere: creare un Apple ID. Questo serve per utilizzare la maggior parte dei servizi principali come App Store o iTunes. Non è niente di complicato, si tratta semplicemente di creare un account gratuito. Lo useremo anche per iCloud, iMessage e per servizi come FaceTime o Trova il mio iPhone (l’applicazione utile per ritrovare lo smartphone quando lo perdiamo).

iTunes

Il secondo passaggio fondamentale è installare iTunes sul nostro computer. Se abbiamo un Mac nessun problema, il software è già installato di default. Se invece abbiamo un computer con Windows basta scaricarlo gratuitamente dallo Store. La libreria multimediale di casa Apple non serve solo per aggiungere e gestire la nostra musica, ma su desktop possiamo utilizzarla anche per l’archiviazione e l’utilizzo di video, foto e applicazioni.

Sincronizzazione

Una volta creato l’ID Apple sull’iPhone e installato iTunes sul computer non ci resta che sincronizzare i due dispositivi. La prima configurazione andrà fatta via USB, mentre tutte le azioni future possono essere gestite direttamente dalla connessione Wi-Fi di casa. Questo è il sistema migliore per gestire foto, video, musica e ebook ed evitare di appesantire troppo lo smartphone Apple.

iCloud

Dopo aver compiuto i primi passaggi è il momento di associare il servizio iCloud al nostro account.Il servizio offre la possibilità di eseguire il backup dei dati sui server di Apple e di liberare un po’ di spazio sulla memoria dell’iPhone.

Impronte digitali

Questo è un consiglio che vale sia per gli utenti che hanno comprato un iPhone con lettore di impronte digitale che per tutti coloro che hanno un telefono con il sensore biometrico. Registriamo subito la nostra impronta. Questo sistema aumenterà la sicurezza del nostro telefono. Sincronizziamo questa funzione non solo con lo sblocco dello schermo ma anche con l’apertura di alcune app. Dall’e-mail di lavoro fino all’applicazione della banca, passando per Apple Pay.

Apple Pay

A proposito di Apple Pay, se abbiamo un iPhone 6 o superiore il consiglio è di sfruttare questo servizio per i pagamenti wireless. Questo sistema non condivide mai i numeri della nostra carta durante le transizioni con i commercianti. Questo rende impossibile ai malintenzionati rubare i nostri dati o clonare la carta di credito. Purtroppo in Italia è arrivato da poco e ancora alcune banche e molti negozi non supportano questo sistema.

Le App

Sul nostro iPhone troveremo molte applicazioni sviluppate direttamente da Apple, ma per qualche funzione particolare sarà necessario scaricarla dallo store online. Scaricare app su iPhone funziona praticamente allo stesso modo di Google Play. Anche se su iOS ci sono molte meno applicazioni gratuite rispetto ad Android, e allo stesso tempo però anche molte meno app con malware.

Ti raccomandiamo