copertina apple academy Fonte foto: Web
APPLE

A Napoli apre l’Academy Apple: lezioni per i primi 100 studenti

L’azienda in collaborazione con l’Universita Federico II ha dato il via ai corsi per sviluppatori, in totale 600 i ragazzi selezionati per i primi due anni

A Napoli ha aperto la “iOS Developer Academy” per formare 600 nuovi sviluppatori di app. L’hashtag che ha lanciato l’evento contiene già in sé il significato del genio: #tuttAPPost. Un mix di cultura digitale e partenopea che in futuro potrebbe fare la differenza per i ragazzi dell’Academy.

Cosa si fa all’Apple Academy?. Gli ammessi per ora sono 200, e di questi 151 sono campani. Alcuni stranieri da Olanda, Turchia e Madagascar. E solo 17 ragazze. L’Academy collabora con l’Università Federico II, istituto tra i più antichi al mondo con oltre 8 secoli di storia. I ragazzi si occuperanno principalmente dello sviluppo di applicazioni attraverso tecniche innovative, ma il corso sarà incentrato anche su design e concept. Ovviamente a farla da padrone sono i laboratori aiutati anche dalla struttura open space delle aule volta a incoraggiare il lavoro di squadra.

Posti di lavoro

Apple
Apple

Per la Campania, ma anche per la stessa Italia, l’investimento di Apple rappresenta una boccata d’aria pulita nella formazione specializzata e nella creazione di eventuali posti di lavoro. Basti pensare che il mercato della iOS economy, ovvero quello dedicato alle app, ha generato solo in Europa 1,2 di nuovi posti di lavoro, di questi 250 mila in Italia. La scelta su Napoli, che è la prima Academy europea di Apple, è ricaduta proprio per facilitare lo sviluppo in una zona con gravi difficoltà di formazione specie nelle zone periferiche. E soprattutto per la creatività tipica dei campani come ha sottolineato Lisa Jackson, vicepresidente dell’azienda.

Ti raccomandiamo