SMART EVOLUTION

Ecco Alo, lo smartphone del futuro: flessibile e senza tastiera. Foto

Il famoso designer francese Philippe Starck ha ideato Alo, un concept per lo smartphone del futuro, userà gli ologrammi e la fotocamera riconoscerà gli oggetti

Come saranno gli smartphone del futuro? Philippe Starck, il designer francese famoso anche per i suoi spremiagrumi dal disegno spaziale, ha provato a elaborare una personale visione dei dispositivi futuri. Useremo smartphone senza tastiera, con gli ologrammi, flessibili e dalle forme più disparate.

Alo, lo smartphone del futuro. Starck ha chiamato il suo progetto Alo, e a prima vista più che uno smartphone viene in mente un calzascarpe di design. Lo smartphone sarà costruito all’interno di una scocca di alluminio curva per adattarsi alla mano e al capo dell’utente. Tutta la scocca sarà ricoperta di un polimero flessibile e trasparente che si estende in tutto il corpo dello smartphone sino all’antenna e agli altoparlanti per migliorarne la qualità del suono. Sarà un materiale in grado di auto-ripararsi e saprà interagire in base al calore o alle vibrazioni e potrà persino adattarsi in base ai materiali con i quali viene in contatto.

Come funzionerà Alo, lo smartphone flessibile

Alo non ha né tastiera fisica né sensori touch e ogni comando viene effettuato utilizzando la voce. Starck ha criticato i produttori attuali perché stanno puntando tutto sugli schermi che però rappresentano un limite per il disegno originale degli smartphone. Anche se a dire il vero il suo disegno per Xiaomi Mi Mix è praticamente uno smartphone a tutto schermo. In Alo comunque si useranno solo gli ologrammi e avrà una doppia fotocamera che saprà riconoscere volti e oggetti. La batteria utilizzerà una speciale tecnologia che permetterà la ricarica del dispositivo in pochissimo tempo.

Chi realizzerà Alo

Alo non è il primo progetto di Philippe Starck. Il designer francese, come detto in precedenza, ha già firmato con il suo stile inconfondibile lo Xiaomi Mi Mix, il primo smartphone con uno schermo che occupa oltre il 90% della parte frontale del device. Ma per il momento ovviamente si tratta solo di un disegno per un prototipo. Sul quale comunque lavorerà l’azienda francese Thomson.

Premi sull'immagine per scoprire come è lo Xiaomi Mi Mix, lo smartphone progettato da Philip StarckFonte foto: Xiaomi
Premi sull’immagine per scoprire come è lo Xiaomi Mi Mix, lo smartphone progettato da Philip Starck

Ti raccomandiamo