Android-oreo Fonte foto: John Voo | Flickr
ANDROID

La prossima versione di Android sarà svelata a maggio al Google I/O

Anche quest'anno, puntuale come un orologio, iniziano a rincorrersi le indiscrezioni sulla nuova versione di Android. Ecco le possibili novità

10 Marzo 2017 - In vista del Googel I/O, la conferenza dell’azienda di Mountain View dedicata agli sviluppatori, iniziano ad arrivare le prime indiscrezioni. La developer preview di Android O dovrebbe, infatti, essere svelata in occasione dell’annuale evento Google che si terrà dal 17 al 19 maggio prossimi allo Shoreline Amphitheatre di Mountain View.

Se vi state chiedendo a cosa si riferisce quella “O”, una cosa è certa: è un dolce. In questo caso, sempre secondo i bene informati, starebbe per Oreo, una famosa marca di biscotti che ricorda tanto i nostri Ringo. Le informazioni sulle caratteristiche della futura versione di Android, deliziose leccornie a parte, sono ancora frammentarie e basate su rumors più o meno attendibili. Si parla insistentemente di un sistema più intelligente dove a farla da padrone dovrebbero essere le varie funzioni di automazione. Scopriamo cosa bolle in pentola in quel di Mountain View.

Indiscrezioni Android O: ecco le funzionalità in arrivo

Premi sull'immagine per scoprire come migliorare le performance dello smartphone Android
Premi sull’immagine per scoprire come migliorare le performance dello smartphone Android

Le indiscrezioni parlano della presenza di nuove gesture. La più probabile è la possibilità di disegnare una grande “C” sullo schermo che farebbe comparire immediatamente l’elenco dei contatti. Un’altra caratteristica che potrebbe essere integrata in Android O permetterebbe al sistema di riconoscere quando un testo contiene un indirizzo e il destinatario del messaggio non dovrà fare altro che toccarlo per vederlo in Google Maps. Si tratterebbe della funzione chiamata “Copy Less” – “Copia di meno” – che, nelle intenzioni di Google, dovrebbe semplificare la vita degli utenti evitando di fare il solito copia-e-incolla quando si scrivono dei messaggi. Come funziona. Immaginate di aver trovato un ristorante che vi piace su Tripadvisor, o in qualche altra app, e volete passare l’indirizzo a un amico con cui state chattando. Se digitate – per esempio – “si trova in”, la Gboard dovrebbe suggerirvi automaticamente l’indirizzo del ristorante. Ultima possibile novità è la capacità di collegare le informazioni con le applicazioni più appropriate. Quando il sistema riconoscerà indirizzi, numeri di telefono e altre informazioni in una chat, aprirà automaticamente il programma corrispondente.

Ti raccomandiamo