apple-auto-progetto-Titan-stop Fonte foto: Web
APPLE

Apple frena sull'auto senza pilota: accantonato il progetto Titan

Apple, per il momento, ha messo da parte il progetto Titan per realizzare un'auto elettrica senza guidatore. Semaforo rosso definitivo?

Apple, secondo Bloomberg, non interromperà del tutto lo sviluppo delle tecnologie di guida autonoma ma avrebbe però rinunciato a un veicolo di produzione propria. Alcuni esperti del settore automotive ipotizzano che il motivo dello stop riguardi i margini di guadagno non sufficientemente remunerativi.

Così il progetto Titan affonda dopo solo due anni dall’avvio. Il cambio di rotta di Apple è avvenuto quando – nel luglio scorso – Bob Mansfield ha preso le redini del progetto. Bloomberg rende noto che “centinaia ” di dipendenti impegnati nella realizzazione di questa futuristica auto elettrica senza pilota sono stati riassegnati ad altri incarichi, si sono dimessi o sono stati licenziati negli ultimi mesi. Chi è rimasto si sta focalizzando unicamente sulla tecnologia di guida autonoma e non più sulla realizzazione di un veicolo vero e proprio.

Apple ha fatto male i conti?

apple car Fonte foto: Web
Apple car

Un’impresa titanica con circa 1.000 dipendenti in totale. Il progetto Titan parte nel 2014 con l’ambizioso obiettivo di sviluppare un’auto elettrica senza guidatore completamente “made by Apple” che, secondo indiscrezioni diffuse dal Wall Street Journal nel 2015, sarebbe stata pronta nel 2020. Qualcosa, invece, è andato storto. Il New York Times, in un articolo pubblicato nel luglio scorso, elenca una serie di problemi sia all’interno del team sulle strategie da adottare – il project leader Steve Zadesky si è dimesso agli inizi dell’anno – sia riguardo ai fornitori del settore automobilistico dove Apple non ha la stessa “potenza” come in quello dei dispositivi digitali come l’iPhone. Alcuni esperti avanzano anche l’ipotesi che, fatti due conti, Apple si sia semplicemente resa conto che i guadagni sarebbero stati ben distanti da quelli a cui è abituata: le case automobilistiche sopravvivono con margini netti inferiori al 10%.

Niente volante né pedali!

Il progetto Titan, però, continuava per la sua strada e i rumors su quest’auto fantascientifica non smettevano di stupire. Si diceva che Apple avesse in mente un veicolo in grado di riconoscere il conducente in base alle impronte digitali – e fin qui niente di così innovativo – ma soprattutto che il design non includeva né un volante né una pedaliera: un’auto, insomma, completamente autonoma sotto tutti i punti di vista. Il management di Cupertino, sempre secondo indiscrezioni, avevano già anche fissato come deadline l’anno prossimo per valutare la fattibilità del progetto e prendere una decisione finale in merito. È finita com’è finita. Anche se c’è chi non è convinto che Apple abbia davvero deciso di abbandonare definitivamente questo progetto di self-driving, ma di portare avanti la tecnologia da condividere in un prossimo futuro con qualche partner nel settore automobilistico.

Ti raccomandiamo