tastiera Fonte foto: Redazione
APPLE

Apple continua a lavorare su portatile con tastiera virtuale

Apple ha depositato un nuovo brevetto per un dispositivo con tastiera virtuale, che cambia colore a seconda delle azioni: potrebbe essere l'iPad del futuro?

25 Maggio 2017 - I brevetti dicono molto, spesso tutto, degli obiettivi e delle proiezioni future di un’azienda. Apple ha ha appena ricevuto dall’US Patent & Trademark Office, un nuovo progetto pensato per un notebook con tastiera virtuale. 

Il nuovo brevetto Apple ci parla di un portatile con tastiera virtuale retroilluminata. Non si tratta del primo progetto di Cupertino in questo senso, ma in questo brevetto l’idea è stata elaborata in maniera più complessa e sono state aggiunte alla tastiera tutta una serie di novità che potrebbero modificare i futuri notebook di casa Apple in maniera importante. La tastiera è stata pensata con dei sensori, oltre che con delle luci, che serviranno per svolgere delle particolari azioni veloci. Come, per esempio, riprodurre un brano musicale, far partire un video o per lanciare un gioco o un’applicazione.

Caratteristiche della tastiera virtuale

L'immagine della tastiera AppleFonte foto: Patently Apple
L’immagine della tastiera Apple

Le particolarità della tastiera non finiscono qui, anche perché dai disegni si intuisce che oltre ai sensori  avrà altri due alloggi dedicati a particolari strumenti rispettivamente alla destra e alla sinistra del touchpad. È probabile che almeno uno dei due spazi contenga delle porte per la connessione con altri dispositivi. Mentre l’altro sarà un sensore capacitivo, ovvero potrà ricevere degli input anche senza il contatto fisico del dito dell’utente. Particolare anche la luminosità della tastiera. Ogni tasto potrebbe cambiare colore e intensità di illuminazione in base alle azioni svolte o agli oggetti collegati sul dispositivo. Dalle prime indiscrezioni pare che la tastiera virtuale del brevetto Apple sarà realizzata in materiale plastico. I sensori come detto saranno inseriti in vari punti e inoltre saranno personalizzabili. Questo vuol dire che ogni utente potrà modificare a suo piacimento gli input da fornire con il tocco o con i gesti tasto per tasto. Infine, sarà realizzata sul modello qwerty.

Tablet 2 in 1

Molti esperti vedendo il brevetto e le sue informazioni si sono interrogati sul reale potenziale di un oggetto del genere. Per molti la tastiera non sarà utilizzata sul MacBook, ma sarebbe l’idea iniziale di un nuovo tablet 2 in 1 di Cupertino. E in effetti questa previsione potrebbe essere in linea con le ultime tendenza Apple. D’altronde lo scorso settembre Apple aveva depositato un brevetto per due iPad ibridi che grazie a una cerniera possono unirsi per creare un “dual iPad”.

 

Ti raccomandiamo