iphone 7 Fonte foto: Shutterstock
APPLE

Apple taglia la produzione degli iPhone 7 e iPhone 7 Plus

L'iPhone vende meno del previsto ed Apple corre ai ripari: taglio della produzione di circa il 10% nel primo trimestre di quest'anno

È il secondo taglio effettuato da Apple – riferisce il quotidiano finanziario nipponico Nikkei – che già aveva ridotto la produzione del 30% dell’iPhone 6s nello stesso periodo dell’anno scorso motivandolo con un eccesivo accumulo di scorte.

Nikkei ritiene che la mossa di Apple dipenderebbe dalle stime di vendita più basse del previsto. Apple non commenta ma sono i dati dei produttori cinesi a farlo. Sono finite le file chilometriche davanti agli Apple Store per accaparrarsi i primi iPhone disponibili? È difficile capire i motivi di questo graduale disinteresse per il melafonino. Dipenderà dal costo eccessivo in un periodo economicamente critico, da ritardi nella produzione di alcuni componenti, o forse perché Apple non è stata in grado – questa volta – di indovinare le aspettative degli utenti. Tutto può essere.

In attesa dell’iPhone 8

È sicuramente presto per decretare la “morte” dell’iPhone. L’attesa per l’iPhone 8 – quello del decimo anniversario – resta alta. Tutti si aspettano un melafonino strabiliante e ricco di novità, con un design rinnovato senza più cornici, con un sensore Touch ID sullo schermo e non più sul tasto fisico e un display OLED flessibile. Le difficoltà, purtroppo non mancano a partire dai problemi di produzione del processore A11 e le cause in ballo con Nokia per dei brevetti contestati.

Ti raccomandiamo