hascker-russia Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Hacker russi: attaccato l’esercito ucraino e il governo lituano

Sono in forte aumento negli ultimi anni gli attacchi malware che molti riconducono al governo russo, in Ucraina infettate 9 mila applicazioni dei soldati in guerra

Molti di noi pensando agli hacker si immaginano un grappo isolato di cyber criminali. Un insieme di “smanettoni” capaci di infettare dispositivi e rubare dati personali. La figura dell’hacker però si è evoluta e ora molti sono a capo di veri e propri programmi governativi.

L’uso di malware contro l’esercito ucraino. Si ritiene che un gruppo di hacker, meglio noti come Fancy Bear o APT28, hanno lavorato per l’esercito russo per favorirlo durante la guerra in Ucraina. A renderlo noto è stata CrowdStrike, un’azienda di cyber security di Irvine in California. Come hanno agito i cyber al soldo della Russia? Sono entrati all’interno di un’applicazione usata dall’esercito ucraino durante la battaglia per spostamenti e segnalazioni. Grazie a un trojan installato all’interno del sistema i russi potevano sapere in ogni istante la posizione delle truppe nemiche e avere aggiornamenti in tempo reale quando queste si spostavano.

Gli hacker influenzano la guerra

Mani che digitano sulla tastieraFonte foto: Shutterstock
Clicca sull’immagine per accedere alla gallery con 5 consigli su come difendersi dagli hacker

Gli esperti del settore sono rimasti sconvolti dalla semplicità con la quale i russi hanno infettato i sistemi ucraini e soprattutto dal numero dei dispositivi infettati. Si parla di almeno 9.000 smartphone usati da soldati ucraini manomessi. L’app Android era stata creata dall’ufficiale ucraino Yaroslav Sherstuk, della 55esima brigata d’artiglieria. I russi hanno avuto un vantaggio enorme dall’uso del malware poiché sapevano sempre la posizione dell’avversario e leggevano in anticipo le loro mosse conoscendone la localizzazione.

La Russia spia il governo lituano

Non solo tecnologia e hacker usati per la guerra ma anche per lo spionaggio internazionale. Stando alle recenti notizie di Reuters il governo della Lituania negli ultimi due anni è stato spiato e infettato da malware pensati da cyber criminali collegati al governo russo. Solo nel 2015 nei vari siti governativi lituani sono stati rinvenuti circa 20 diversi tipi di malware, mentre da poco è stato scoperto un virus presente nel sito principale del governo da almeno un anno e mezzo. Tutto questo si inserisce nel clima di accusa di altri stati nei confronti della Russia. su tutti gli Stati Uniti che hanno acceso il dibattito a riguardo anche durante la campagna elettorale. Nel 2007 anche l’Estonia aveva subito problemi simili a quelli della Lituania e un sito di home banking della banca nazionale era stato chiuso per precauzione.

Hacker per gestire elezioni in paesi differenti

Se vuoi scoprire come difendere il proprio computer dai malware, clicca sull'immagineFonte foto: Shutterstock
Se vuoi scoprire come difendere il proprio computer dai malware, clicca sull’immagine

Non solo spionaggio internazionale ma anche controllo dei cittadini, è stato riferito che sia in Estonia che in Lituania la Russia con i suoi hacker ha rubato credenziali di accesso di account Gmail e Facebook a diverse migliaia di persone. Anche se le mire principali restano quelle politiche. Anche la Germania ha riferito un aumento di tentativi di attacchi da malware russi, con il particolare scopo di influenzare l’opinione pubblica nelle prossime elezioni.  Finora dal Cremlino nessuno ha voluto rispondere a riguardo.

Ti raccomandiamo