fb-g Fonte foto: Shutterstock

Come aumentare la visibilità online sfruttando la tua Pagina Facebook

Migliorare la visibilità online è fondamentale per qualunque PMI. La strategia vincente? Avere una Pagina Facebook e un sito web collegati. Vediamo come

Se fino a qualche anno fa poteva essere considerato una sorta di “optional” riservato quasi esclusivamente alle grandi realtà del mondo produttivo, oggi la presenza online è fondamentale per ogni azienda e attività alla ricerca di visibilità. Dal negozio sotto casa alla multinazionale, sono sempre di più quelli che puntano sul web per promuovere la propria attività.

Il perché è presto detto: impostare una strategia di comunicazione online permette sia di arrivare a un pubblico più vasto rispetto alle altre forme di campagne pubblicitarie, sia di ottimizzare il rapporto tra budget di spesa e risultati ottenuti. In questo senso, ogni PMI che voglia avere successo online deve basare la propria strategia su due capisaldi: una Pagina Facebook e un sito web ufficiale collegati. Sfruttando i punti forti e le peculiarità dei due mezzi di comunicazione, infatti, si potranno raggiungere segmenti demografici (e commerciali) differenti e ampliare così la propria base di potenziali clienti.

Non solo social network: Pagina Facebook e sito web, un connubio strategico

In questo panorama, il social network ideato da Mark Zuckerberg è la prima scelta – spesso e volentieri anche l’unica –  quando si imposta una strategia di presenza online. Creare una Pagina Facebook è un’operazione tutto sommato semplice, tanto che molti – almeno nelle fasi iniziali – decidono di gestirla in proprio. Facebook, inoltre, mette a disposizione un pubblico incredibilmente vasto con il quale è possibile interagire in maniera diretta e interattiva. Tra immagini, video e note testuali, Facebook rappresenta per molti la base della strategia di presenza online.

Non per questo, però, deve essere l’unico “avamposto” sul web. Nonostante quello che si possa pensare, infatti, un sito web rappresenta ancora oggi uno dei migliori strumenti per comunicare in maniera completa con il proprio pubblico. Un sito web, infatti, permette di sviluppare i contenuti in maniera organica (grazie all’alberatura e alla mappa del sito decise in fase di progettazione) e, con un’adeguata strategia SEO, consente di farsi trovare facilmente da tutti gli utenti interessati . Creare un sito web, insomma, può essere una soluzione complementare alla decisione di aprire una Pagina Facebook e aiuta a rafforzare la propria presenza online.

Come trasformare la propria Pagina Facebook in un sito web

Nel caso si possieda già una Pagina Facebook, creare un sito web gratis sarà semplice e intuitivo. Grazie a Libero Pages, infatti, chiunque potrà trasformare gratis la Pagina Facebook in un sito articolato in sezioni e sottosezioni varie. Le funzionalità e le opzioni a disposizione dell’utente sono le più varie: si potrà scegliere la URL, impostare un tema grafico, avere accesso alle statistiche del sito web e molto altro ancora.

Nel processo di conversione dalla Pagina Facebook al sito web, l’utente sarà guidato attraverso un percorso semplice e intuitivo, che gli permetterà di scegliere quali contenuti importare e quali invece no. In questo processo, l’utente non dovrà andare avanti “alla cieca”: grazie agli strumenti di Libero Pages potrà vedere in anteprima il sito web e poi eventualmente abbinarci un dominio personalizzato.

Clicca qui per vedere la tua Pagina Facebook trasformata in sito web

Libero Pages per l’ecommerce

Altro aspetto da non sottovalutare è la possibilità garantita dal pacchetto a pagamento di Libero Pages di avviare un ecommerce all’interno del quale mettere direttamente in vendita i propri prodotti. In questo modo, l’apertura di un sito web non solo permetterà di rafforzare la propria presenza online e far conoscere così la propria attività, ma potrebbe anche garantire una nuova fonte di guadagno.

Homepage di Libero PagesFonte foto: redazione
Home page di Libero Pages, clicca sulla foto per scoprire il servizio

Ti raccomandiamo