SMART EVOLUTION

Benjamin Button, la microcamera che registra le avventure dei bambini

Piccola e leggera, si attacca sugli abiti dei bambini e registra automaticamente quello che gli accade attorno. Le immagini sono poi modificate dall’app

Il nome scelto dai suoi creatori è piuttosto evocativo, quanto meno per gli amanti del cinema e i fan di Brad Pitt. In questo caso, però, Benjamin Button ha poco a che fare con un adulto che “regredisce” sino a tornare bambino. Si tratta, infatti, di una microcamera smart pensata per registrare i migliori momenti dell’infanzia dei vostri bambini.

Finanziata con una campagna su Kickstarter nel giro di poche ore, Benjamin Button è l’ideale per i genitori che non vogliono perdere neanche un secondo della crescita del loro bambino. Piccola e leggera, la microcamera si attacca alla maglia del piccolo e, grazie ai vari sensori e ai microfoni di cui è dotata, segue ogni singola mossa del piccolo. Ciò permetterà di avere a disposizione immagini e filmati delle varie avventure che il vostro pargolo si troverà a vivere senza neanche bisogno di stare troppo a sforzarsi: una volta attivata, infatti, Benjamin Button registra automaticamente i momenti più divertenti e importanti e li invia allo smartphone sincronizzato.

Come funziona la microcamera Benjamin Button

Uno dei punti di forza di Benjamin Button è la sua facilità e immediatezza d’uso. La microcamera può essere attaccata con facilità a qualunque maglia o camicia indossi il piccolo, senza metterne a rischio la sicurezza (la mollettina utilizzata non ha piccole parti che possono causare il soffocamento del bambino) e, una volta sincronizzata con smartphone o smartwatch, è immediatamente operativa. Benjamin Button, infatti, è completamente autonoma e non richiede alcun intervento da parte di adulti o bambini: sfrutterà il sensore fotografico, il microfono e altri sensori per “capire” quali siano i momenti più importanti e registrarli automaticamente. E nel caso si voglia essere sicuri di non perdere un evento particolarmente importante, sarà comunque possibile avviare manualmente la registrazione da smartphone o smartwatch.

Le immagini saranno prima salvate all’interno della camera (ha una memoria interna da 32 gigabyte) e poi trasferite sullo smartphone ed editate dal software. Anche in questo caso non è richiesto alcun intervento umano: saranno gli algoritmi di machine learning a “scovare” i filmati migliori e montarli in video pronti per essere condivisi sui social network.

 

Il video in apertura è tratto da YouTube

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo