amazon-brevetto Fonte foto: web
TECH NEWS

Amazon brevetta il magazzino volante. I pacchi arrivano dal cielo

La società di Jeff Bezos vorrebbe continuare a stupire. Dopo aver concluso con successo la prima consegna con drone, pensa a come rendere tutto “volante”

Che Amazon e il suo fondatore, Jeff Bezos, sognino in grande non è un segreto più per nessuno. Ma l’ultimo brevetto depositato a nome del gigante dell’e-commerce stupisce, molto probabilmente, anche il più fantasioso e ispirato fan dell’azienda statunitense.

Amazon, infatti, ha intenzione di trasferire i magazzini e i centri di distribuzione in cielo, così da velocizzare ulteriormente il processo di distribuzione e consegna degli oggetti ordinati dagli utenti in tutto. Si tratta, a dir la verità, di strutture temporanee pensate per eventi capaci di richiamare un grande volume di pubblico per un periodo di tempo molto limitato. Un esempio calzante è quello di una gara sportiva o di un concerto: grazie ai “magazzini volanti”, Amazon sarà in grado di consegnare nel giro di pochi minuti prodotti acquistati dal pubblico tramite i loro smartphone (cibo in particolare, ma non solo).

Come funzionano le consegne aeree Amazon per i grandi eventi

Il progetto brevettato dall’azienda leader mondiale dell’e-commerce prevede anche strutture complementari che hanno il compito di rifornire i magazzini volanti nel caso siano a corto di merce, ma anche degli shuttle che possano trasportare persone e altri oggetti direttamente a bordo del centro di distribuzione. Ad attirare maggiormente l’attenzione degli utenti, però, è la forma dei magazzini: dei veri e propri dirigibili capaci di solcare i cieli per ore e ore.

La rete di distribuzione volante, inoltre, potrà contare su un network informativo che consente ai vari velivoli di scambiare dati sulle condizioni meteo, sulla velocità del vento o inviare prodotti elettronici – come gli ebook – agli utenti a terra.

Ti raccomandiamo