SMART EVOLUTION

Camera Restricta, la fotocamera che vi vieta di scattare foto scontate

Dotata di tecnologia GPS, Camera Restricta confronta online se nelle vicinanze sono state scattate già troppe foto e impedisce di farne altre

Uno dei settori in cui la tecnologia ha introdotto numerosi cambiamenti è la fotografia, migliorandola e rendendola accessibile a chiunque. L’ultima novità lanciata in materia è di quelle che, oltre a sorprendere per via della sua originalità, fa soprattutto riflettere.

Camera Restricta è una macchina fotografica molto particolare che non immortala semplicemente oggetti e persone. La caratteristica più importante, e mai vista finora su nessun dispositivo, risiede nella capacità del device di “capire” se la foto è stata già scattata troppe volte. Il funzionamento di Camera Restricta è semplice, ma geniale: scansiona prima l’oggetto inquadrato e poi lo confronta con tutte le foto geo-localizzate trovate online. Se la macchina intelligente reputa che per un certo scenario sono state scattate molte foto, ritrae l’otturatore e chiude il mirino. In pratica, Camera Restricta è un dispositivo che impedisce di scattare sempre le stesse foto.

Come funziona Camera Restricta

Le scansioni, che vengono effettuate su una superficie di 35×35 metri, sono confrontate principalmente con due piattaforme fotografiche: Flickr e Panoramio. Se la soglia delle foto consentite è superata, la macchina fotografica si blocca. Esteticamente, Camera Restricta somiglia a una classica e moderna macchina fotografica. Il corpo è realizzato utilizzando la stampa 3D. All’interno troviamo soprattutto uno smartphone, a cui spetta il compito di gestire l’aspetto “tecnico” della macchina fotografica. Il dispositivo mobile infatti controlla il GPS e il continuo flusso di dati tra la rete e la macchina, necessari per capire il numero di volte in cui è stata scattata la foto. Lo smartphone poi riproduce il suono della fotocamera e funziona anche da schermo. Per quanto riguarda il software, Camera Restricta utilizza un sistema open source. Camera Restricta inoltre può essere utilizzata anche per scoprire nuovi scenari. Sarà sufficiente “seguire” i suoni emessi dal device che identificano una foto trovata nelle vicinanze.

 

Il video in apertura è tratto da Vimeo

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo