SMART EVOLUTION

Stanchi di perdere le chiavi? Ecco il dispositivo che le ritrova

TrackR presenterà al CES i suoi nuovi tracker per oggetti smarriti, si va dai Pixel pensati per chiavi e accessori sino al Wallet 2.0 da applicare al portafoglio

Stanchi di non trovare mai le chiavi di casa nella borsa? Oppure siete stufi di stare minuti a cercare il portafoglio prima di uscire di casa? TrackR è la startup che fa al caso vostro. L’azienda statunitense ha migliorato i suoi tracker per gli oggetti smarriti e li presenterà al CES 2017 a Las Vegas.

TrackR Pixel per non perdere i piccoli oggetti. I nuovi TrackR Pixel non sono altro che la naturale evoluzione dei, già presenti sul mercato, TrackR Bravo. SI tratta di piccoli tracker, della grandezza di una moneta, da attaccare a quelli oggetti che spesso perdiamo per casa. Questi sono collegati tramite Bluetooth al nostro smartphone e per ritrovarli ci vorrà un attimo. Sono realizzati in alluminio e presentano anche una piccola luce a LED che rende più facile individuare l’oggetto smarrito. Per comprarli in pre-ordine bastano 25 dollari, meno rispetto ai 30 della vecchia versione Bravo. È possibile scegliere tra 9 diversi colori e le spedizioni inizieranno in primavera.

TrackR Wallet 2.0: per ritrovare il portafoglio

Il portafoglio è sicuramente l’accessorio che meno di tutti si vorrebbe perdere, insieme allo smartphone. Per evitare questo spiacevole inconveniente TrackR ha realizzato il suo Wallet 2.0. Si tratta di un tracker delle dimensioni di una carta di credito, realizzato interamente in fibra di carbonio. Ha anche le batterie intercambiabili. Possiamo sapere dove si trova il portafoglio usando il Bluetooth dal nostro smartphone fino a 30 metri di distanza. Superata questa distanza sapremo la corretta posizione grazie all’uso del GPS degli altri dispositivi nelle vicinanze. Il prezzo in pre-ordine è di poco inferiore ai 30 dollari e anche in questo caso le spedizioni inizieranno a partire dalla prossima primavera.

TrackR Atlas: la presa di corrente intelligente

[[track-video id=5269174010001]]

(Tratto da YouTube)

TrackeR Atlas, infine, sarà una presa da muro dotata di connettività Bluetooth e Wi-Fi che consente di espandere la portata degli altri sistemi TrackR presenti all’interno di un’abitazione. TrackR Altlas, inoltre, supporterà anche Amazon Alexa. Questo permetterà dunque di individuare gli oggetti attraverso dei semplici comandi vocali. TrackR Atlas è già disponibile in pre-ordine ad un prezzo di 39,99 dollari. Le prime spedizioni, come nel caso degli altri tracker presentati al CES, sono previste per la prossima primavera.

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo