smartphone-vecchio Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Cinque modi fantasiosi per riciclare il vecchio smartphone

Ecco come riciclare il vecchio smartphone invece che buttarlo, questo vi permetterà anche di risparmiare soldi sull’acquisto di nuovi accessori elettronici

Avete appena comprato un nuovo smartphone oppure ve ne hanno regalato uno appena uscito. Che fare con il vecchio telefono? Non c’è bisogno di buttarlo per forza. I vecchi dispositivi mobili possono essere riutilizzati in vari modi. Vediamo insieme i modi più fantasiosi per riciclare un vecchio smartphone.

La prima cosa utile fa fare con uno smartphone datato è quella di trasformarlo in un telecomando universale. Se esiste un oggetto, infatti, che è facile perdere questo è il telecomando. Sotto il divano, tra i cuscini oppure lo ha preso il cane? Nessun problema da oggi quando non trovate il telecomando potrete usare il vecchio smartphone. Come? Semplice la maggior parte dei vecchi dispositivi Android ha l’IR blaster ovvero la connessione per collegarsi al televisore. Nel caso di alcuni smartphone, come quelli Huawei o HTC sarà possibile trovare anche l’applicazione già installata di default sul telefono.

App per telecomandi universali

Per rendere davvero universale il telecomando potremo anche usare applicazioni gratuite da Play Store, queste saranno compatibili non solo con televisori ma anche con stereo e altri dispositivi. Il problema solitamente con queste applicazioni gratuite è che ci sono molti annunci a disturbare l’interfaccia grafica. Se abbiamo uno smartphone senza IR blaster o un iPhone invece dovremo comprare delle componenti hardware per far svolgere questo compito al dispositivo.

Telecamera di sicurezza

Un vecchio smartphone può anche essere trasformato in una telecamera di sicurezza. Questo grazie alla popolare applicazione Perch. Ancora l’app è in fase beta ma permette di usare lo smartphone senza spendere un euro per comprare delle telecamere di sorveglianza. Permette anche l’uso di alcune funzioni, come allarme di movimento e utilizzo unisono o separato della fotocamera frontale o posteriore. Inoltre si può anche collegare alle luci in modo da farle accendere se passa qualcuno.  Se invece abbiamo un vecchio iPhone l’app da utilizzare è Manythings, che permette tra le altre cose anche di registrare dirette video da pubblicare su social come Facebook. È un app gratis per i video mentre si paga per registrare i file in cloud e per usare più telecamere allo stesso tempo.

Baby Monitor

Un vecchio smartphone può essere anche trasformato in un baby monitor, per controllare da distanza i giochi o il sonno di vostro figlio. Per farlo possiamo usare delle app. Ne esistono diverse sia gratuite che a pagamento. La maggior parte invia delle notifiche con l’audio per ogni rumore come pianto o lamento che arriva dalla stanza del piccolo. Molte di queste app permettono anche l’uso della videocamera a comando per monitorare meglio la situazione. Inoltre tutte queste applicazioni lavorano con il Wi-Fi perciò non avrete bisogno di nient’altro che la connessione di casa. Alcune app a pagamento permettono anche di registrare una ninna nanna da riprodurre quando il piccolo sta per addormentarsi da remoto.

Router Wi-Fi

Un vecchio smartphone Android può anche fare da router Wi-Fi. In questo caso ci servirà anche una SIM con connessione a Internet e un caricabatterie perfettamente funzionante. Per usare la connessione basta il Tethering o Hotspot. In questo modo potremo connetterci con tablet e notebook direttamente alla linea del telefono anche se non abbiamo connessione a Internet all’interno della nostra casa

Venderlo

Se il fai da te non fa per voi potreste sempre pensare di vendere il vecchio smartphone. Il sito più usato è sicuramente eBay, anche se in Italia viene utilizzato parecchio anche Subito.it. Potremo verificarne il valore su alcuni siti che comparano prezzi. E evitiamo di metterlo online se è troppo difettoso o troppo rotto. Sarebbe solo una perdita di tempo.

Ti raccomandiamo