sms-errore Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come cancellare messaggi, email e tweet inviati per sbaglio

Sbagliare capita a tutti. Chiunque almeno una volta ha inviato un SMS a un contatto sbagliato o con errori al suo interno, vediamo come porre rimedio

Un errore può capitare a tutti. Specie quando scriviamo un messaggio di testo. Un’email mandata per sbaglio, oppure un SMS scritto al contatto sbagliato possono davvero procurarci diversi problemi. Fortunatamente è possibile cancellare immediatamente un messaggio o un tweet inviato per errore.

Partiamo dalle email inviate con un errore. Alcuni servizi e-mail, ad esempio, permettono di annullare l’invio del messaggio. Per farlo è necessario entrare all’interno delle impostazioni del proprio account e e cercare l’opzione che annulla l’invio della mail. Questa funzione permette di cancellare le conversazioni già inviate. In pratica agisce così: ogni volta che clicchiamo sul pulsante “Invia”, invece che partire in automatico apparirà sul nostro schermo un menu a comparsa che ci chiederà la conferma dell’invio. Si tratta di una buona tecnica per evitare di far arrivare la posta sbagliata al contatto sbagliato.

Modalità aereo

Se siamo dei professionisti dell’invio dell’SMS sbagliato niente paura. Sia su iOS che su Android la modalità aereo potrebbe evitarci diverse brutte figure. Bisognerà però agire immediatamente. Se ci accorgiamo di aver spedito un messaggio errato, prima che questo completi la sua fase di invio dobbiamo andare alle scorciatoie e selezionare la modalità aereo. La velocità in questo gesto farà la differenza tra una brutta figura o meno. L’operazione è simile sia su iPhone che Android. Basta scorrere verso il basso dall’alto e selezionare l’icona con il disegno dell’aeroplano.

Come fermare un tweet

Su Twitter per evitare errori ortografici, di battitura o di scrivere qualcosa di affrettato c’è una funzione di conferma del tweet. Per attivare questa funzione dobbiamo affidarci a una piattaforma esterna a Twitter, ma sempre ufficiale del sito di microblogging, che si chiama TweetDeck. Installiamola sul nostro smartphone (ha anche una versione desktop per Mac e Chrome) e iniziamo a gestire da lì i nostri tweet in totale sicurezza.

Ti raccomandiamo