app-android Fonte foto: Piotr Adamowicz / Shutterstock.com
ANDROID

Come controllare quali dati le app inviano e condividono sul web

Le applicazioni hanno accesso a un numero elevato di informazioni sensibili. Su Android è possibile controllare e revocare i permessi in qualsiasi momento

Non ci rendiamo conto, ma le app che decidiamo di scaricare accedono a un numero elevato di informazioni personali che non sempre vorremmo condividere. Per pigrizia, molte delle volte evitiamo infatti di leggere le importanti norme di utilizzo delle applicazioni. Con tutto quello che ne consegue per la nostra privacy.

Google ha obbligato gli sviluppatori a rendere chiare le norme di utilizzo e i permessi richiesti dalle app, anche prendendo dei provvedimenti che in alcuni casi hanno portato alla rimozione degli applicativi che non rispettano le regole di Android per quanto riguarda la gestione della privacy degli utenti. Android che però lascia la possibilità ai suoi utilizzatori di avere il pieno controllo di tutte le informazioni personali condivise. Anche dopo aver scaricato un’app e aver concesso dei determinati permessi. Con pochi e semplici passi in qualsiasi momento è possibile verificare le autorizzazioni e, in caso, anche bloccarle.

Come controllare i dati gestiti dalle applicazioni

Su Android basta davvero poco per salvaguardare i propri dati personali. É necessario, infatti, mettere mani alle impostazioni generali. Dopo di che, tra le varie voci, dobbiamo cliccare su “App” e scegliere l’applicazione che vorremmo “revisionare”. A questo punto sarà sufficiente selezionare l’opzione “Autorizzazioni”. Qui potremmo visualizzare le autorizzazioni a cui l’applicazione  ha accesso: la posizione, i contatti, il telefono, e molto altro ancora. Per disattivare uno dei permessi basterà spuntare una delle categorie presenti.

Attenzione alle condizioni di utilizzo

Per conoscere però esattamente quali sono i dati gestiti dall’applicazione è necessario cliccare su “Menu” (lo troverete in basso e sempre in “Autorizzazioni”) e premere su “tutte le autorizzazioni“. Qui potrete rendervi davvero conto della mole di informazioni personali che un’applicazione utilizza. Informazioni che vanno dai numeri della rubrica, alle foto e ai video, ai contenuti presenti sulla scheda SD passando per l’ID del telefono. Fate quindi attenzione. Leggete sempre le condizioni di servizio, onde evitare spiacevoli sorprese.

Ti raccomandiamo