APP

Come digitalizzare le vecchie foto stampate con Google FotoScan

La nuova funzione di Google Foto permette di salvare in cloud i vecchi scatti stampati e inoltre partendo dai vostri caricamenti creerà dei filmini automatici a tema

Le nonne hanno sempre alcune foto di noi da bambini. Alcune imbarazzanti, altre bellissime. Molti di questi scatti però con il passare del tempo vengono persi o si deteriorano. Per evitare di smarrire alcuni nostri ricordi Google Foto ha pensato a FotoScan la nuova app che rende digitali le vostre stampe.

Usare questo scanner portatile è molto semplice. Basterà puntare con la telecamera del vostro smartphone la foto. Non c’è bisogno di alcun login o di altre azioni. L’app ci guiderà nel processo indicandoci quattro punti bianchi all’interno della foto, dobbiamo passare con il flash della fotocamera in quei punti sino a farli diventare blu. Una volta che avremo fatto sparire tutti i quadrati bianchi il processo d’acquisizione sarà completato e la nostra foto verrà salvata direttamente in cloud.

Modificare la foto acquisita

Alcune delle nuove funzionalità di Google FotoFonte foto: Google
Alcune delle nuove funzionalità di Google Foto

Google ha lavorato parecchio per far uscire questa nuova funzione prima del giorno del Ringraziamento, il prossimo 24 novembre. Proprio per permettere alle famiglie che si riuniscono di salvare in digitale i ricordi e le foto conservate da tempo in una scatola. Ovviamente non parliamo solo di buon cuore, il servizio è pensato per battere la concorrenza nelle applicazioni per la gestione delle foto, come Apple o Facebook. Le foto scannerizzate con FotoScan vengono direttamente ritagliate, ruotate se necessario e viene eliminato il riflesso. Anche se la qualità è inferiore rispetto a uno scanner di fascia alta, questa nuova funzione di Google Foto garantisce comunque una buona qualità. Potremo anche usare dei filtri e in caso volessimo poi possiamo condividerle con i nostri amici.

I nuovi filmini automatici di Google Foto

FotoScan è solo una delle novità che porterà Google Foto in questi giorni. L’azienda sta puntando forte sull’editing sempre più facile da realizzare e soprattutto sui filmati generati automaticamente dall’app partendo dalle foto caricate da noi. Per il momento esistono tre tipologie di film, quelle che raccolgono i primi mesi di vita di un neonato, quella pensata per eventi particolari come un matrimonio o un battesimo, e infine la cosiddetta funzione “attraverso gli anni” che ripercorre in maniera ciclica le foto prese da tutte le festività come il Natale o la Pasqua. E Google ha garantito che nei prossimi mesi rilascerà diverse nuove tipologie per questi film automatici. Per esempio la “Lullaby” una raccolta di foto e musiche pensata per cullare i neonati e farli addormentare facilmente.

 

(Il video in apertura è tratto da YouTube)

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo