SMART EVOLUTION

Moboster, lo skateboard elettrico che si comanda con un joystick

Il dispositivo è un veicolo elettrico, facile da controllare e soprattutto modulare: l’azienda punta ad aggiornare le componenti hardware continuamente

Avete deciso di farvi un regalo per Natale: un Hoverboard. Fermatevi un secondo. Abbiamo qualcosa che potrebbe farvi cambiare idea. Moboster, un piccolo e pieghevole veicolo elettrico molto stabile che si guida con il Bluetooth.

La stabilità, infatti, è uno dei punti di forza di Moboster. Il dispositivo non richiede, contrariamente agli hoverboard, sforzi di equilibrio per essere controllato. Andare a destra, a sinistra o dritto è molto facile: il device, infatti, si comanda con un remote controller. Come afferma l’azienda che ha lavorato al progetto, grazie a questo sistema di guida gli utenti possono imparare a condurre Moboster in pochi secondi. Il sistema permette inoltre di aggiustare la velocità di percorrenza rapidamente e di impostare anche una velocità fissa. Quest’ultima opzione è particolarmente utile in presenza di strade lunghe, ampie e dritte.

Caratteristiche

Andiamo ora a dare uno sguardo anche alle caratteristiche tecniche di Moboster. Il dispositivo è alimentato dalle due ruote posteriori a motore. Nella parte frontale, invece, troviamo alcuni sensori, posizionati a ridosso delle ruote anteriori, che hanno il compito di regolare la velocità dei motori e di eliminare la resistenza e il disallineamento delle ruote posteriori. Sulla parte frontale del veicolo elettrico è integrata anche una CAN BUS Upgrade Port che serve ad aggiornare la piattaforma software di Moboster. Sulla zona laterale troviamo invece una porta USB da 5 volt progettata per caricare il remote controller.

Un dispositivo pieghevole e modulare

Come visto, Moboster è anche pieghevole. Questo significa che può essere facilmente trasportato. Il device infatti è costruito con materiali resistenti e leggeri, come il carbonio e l’alluminio. Secondo gli sviluppatori, le fibre utilizzate permettono a Moboster di sostenere fino a 150 chilogrammi di peso. Ma la vera caratteristica che fa di Moboster un dispositivo unico nel suo genere è data dalla possibilità per gli utenti di aggiornare il veicolo aggiungendo nuovi sensori. Come un qualsiasi device modulare, Moboster potrà essere trasformato continuamente. I nuovi hardware saranno poi aggiornati attraverso la porta CAN BUS. Per finanziare il progetto Moboster ha lanciato una campagna su Indiegogo nella speranza di raggiungere entro metà dicembre 50 mila dollari. Al progetto ha lavorato un ex ingegnere di Tesla.

 

Il video in apertura è tratto da YouTube

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo