skyhi Fonte foto: Skyhi
APP

Come funziona SkyHi, il Netflix dei voli aerei

Prenotare dei voli all'ultimo non è una scelta conveniente ma grazie ai servizi in abbonamento di SkyHi avremo sempre a disposizione un biglietto a basso prezzo

24 Agosto 2017 - Il modo in cui organizziamo i nostri viaggi e le nostre vacanze in aereo potrebbe cambiare per sempre. Grazie soprattutto ad aziende come SkyHi. In pratica la Netflix dei voli. Ma di cosa stiamo parlando? Semplice, di un abbonamento annuo o mensile che ci consente di prendere dei voli illimitati.

Sydney Campos, responsabile marketing di SkyHi, ha spiegato in maniera molto semplice il progetto: “Al giorno d’oggi prendere l’aereo è un’esperienza scomoda per l’utente. Per evitare dei sovraprezzi bisogna quasi sempre prenotare con mesi di anticipo. Una vera seccatura per chi lavora e ha solo alcuni weekend liberi. E questo si traduce anche in uno svantaggio per le compagnie aeree che spesso viaggiano con molti posti vuoti. Per questo abbiamo pensato a un piano in abbonamento che permette alle persone di prendere un volo all’occorrenza senza preoccuparsi dei prezzi lievitati”. Ma come fare per usare i servizi SkyHi?

Come funziona SkyHi

Avere sempre a disposizione un sedile sul prossimo volo grazie a SkyHi è molto semplice. Basta scaricare l’apposita applicazione per iOS o Android. Una volta lanciata l’app non ci resta che creare un profilo e scegliere il tipo di abbonamento più congeniale alle nostre esigenze. Con 199 dollari al mese, circa 170 euro, potremo avere a disposizione sempre un volo a settimana (due aggiungendo altri 35 dollari) entro un raggio massimo di 2500 chilometri. Da SkyHi fanno sapere che se l’app avrà successo cambieranno anche i piani di abbonamento mensile e verranno strutturati dei pacchetti per chi per lavoro viaggia più di una volta a settimana. Al momento l’applicazione è in fase beta e non è disponibile per tutti gli utenti iPhone e Android, ma verrà rilasciata in maniera ufficiale a partire dal prossimo ottobre. Per molti esperti di mercato l’idea avrà un grande successo in futuro. La gente infatti al momento si è abituata ad avere dei servizi in abbonamento mensile, che può disdire o attivare con facilità. Pensiamo a Netflix, al car sharing o a Spotify. E lo stesso varrà anche per gli spostamenti più lunghi in aereo. Inoltre per imprenditori, freelance e creativi digitali questo sistema potrebbe significare risparmiare parecchi soldi in caso di trasferte lavorative impreviste.

Ti raccomandiamo