snapcaht Fonte foto: dennizn / Shutterstock, Inc.
APP

Come funziona Snapchat spiegato dal CEO dell’azienda

Nei documenti presentati alla borsa di New York per il lancio a Wall Street, Snapchat ha allegato anche dei documenti che spiegano come funziona l’applicazione

5 Febbraio 2017 - In Italia non ha ancora avuto il successo che ha riscosso dall’altra parte dell’Oceano. Stiamo parlando di Snapchat, l’applicazione social creata da Evan Spiegel, Bobby Murphy e Reggie Brown, che in pochi anni ha conquistato oltre 300 milioni di utenti mensili.

L’applicazione è molto semplice: permette di inviare delle immagini ai propri amici che si cancellano immediatamente dopo averle aperte. Negli Stati Uniti è diventata un vero e proprio fenomeno di costume, con Facebook, Instagram e Twitter che sono dovute correre ai ripari per bloccare l’emorragia di utenti che avevano lasciato le proprie piattaforme per passare su Snapchat. Ora l’azienda guidata da Evan Spiegel è pronta al grande salto e a quotarsi in borsa in cerca di soldi freschi da utilizzare per migliorare l’applicazione e diversificare il mercato con lo sviluppo di nuovi prodotti, come già avvenuto con gli occhiali Spetcacles.

Come funziona Snapchat

Nei documenti presentati alla borsa di New York per dare avvio alla procedura per la quotazione a Wall Street, Evan Spiegel ha allegato anche un file pieno di immagini dove viene spiegato come funziona Snapchat. Il documento dovrebbe essere un aiuto a tutti coloro che non hanno molta esperienza con l’applicazione, soprattutto i business man poco avvezzi al mondo del fantasmino bianco. Il documento descrive ogni singola funziona dell’applicazione: da come è fatta l’interfaccia utente, fino alle feature più nascoste. Ad esempio, Snapchat fino a poco tempo fa “era l’unica applicazione che dava l’opportunità di aprire la fotocamera direttamente dalla home del proprio account”. Altre descrizioni spiegano anche come inviare le immagini o come chattare con i propri amici. Con questo documento, Evan Spiegel spera di raggiungere i tre miliardi di dollari fissati come obiettivo minimo per la quotazione in borsa.

Ti raccomandiamo