monitorare-smartphone-figli Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come impostare un telefono Android per bambini

Family Link è la nuova app Google per monitorare gli smartphone Android dei nostri figli. È utile per evitare che accedano a contenuti non adatti alla loro età

Chi ha un figlio piccolo sa perfettamente l’attrazione che lo smartphone genera nei bambini. Il telefono è un apparecchio che può aiutare a distrarre e alle volte anche a formare i più piccoli ma va usato con grande cautela. Ecco allora una serie di consigli, facili da eseguire, per settare uno smartphone per i bambini.

Iniziamo con il dire che esistono fondamentalmente due modi per monitorare l’uso dei bambini o dei pre-adolescenti con lo smartphone. Potremo installare delle app sul nostro smartphone oppure dare loro un telefono con apposite applicazioni, utili al monitoraggio e al blocco delle principali minacce della Rete. In questo senso un servizio utile, fornito da Google, è Family Link. L’applicazione permette al genitore di creare tutta una serie di impostazioni e di limitazioni sul telefono del proprio figlio in modo da evitare spiacevoli inconvenienti. Vediamo come funziona Family Link.

Come funziona Family Link

Family Link consente di creare e registrare un account Google sul telefono Android del bambino. In questo modo potremo impostare alcune regole per limitare l’uso di alcune app, oppure per impedire al piccolo di usare Internet prima di andare a dormire o quando deve fare i compiti. Potremo impedire ai piccoli sotto i 13 anni di accedere al Google Play Store o a un account di posta elettronica.

Come installare Family Link

Per installare Family Link e usufruire dei suoi servizi servono due smartphone Android, uno del genitore e l’altro del bambino. Al momento l’applicazione è in fase di diffusione in tutto il mondo e per funzionare necessità di Android Nougat ma presto Google allargherà il numero dei dispositivi e dei sistemi operativi compatibili. Se abbiamo tutti i requisiti scarichiamo l’app dal Google Play Store, poi apriamola e registriamo un account Google per nostro figlio. A questo punto inseriamo i dati del piccolo (nome e data di nascita) e avremo completato la registrazione. Fatto questo dobbiamo prendere lo smartphone di nostro figlio, scaricare l’app e registrare l’account di nostro figlio. Da questo momento in poi potremo monitorare il suo utilizzo.

Cosa possiamo fare

Attraverso l’app Family Link possiamo controllare una lunga serie di aspetti. Per esempio i siti visitabili su Internet, le applicazioni che si possono scaricare e quelle che non si possono scaricare e anche monitorare la posizione dello smartphone di nostro figlio a distanza. Impostare delle limitazioni sul Google Play Store è molto utile anche per evitare che il ragazzo acquisti delle app molto care oppure per evitare che scarichi giochi e contenuti non adatti alla sua età. Stesso discorso che vale durante la navigazione in Rete. Usare app come Family Link però non significa che non dovremo più monitorare nostro figlio in prima persona. I pericoli esistono anche in servizi come Facebook e simili. Social che l’app non monitora oltre al tempo di utilizzo.

Ti raccomandiamo