virus-android-modalita-provvisoria Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come rimuovere malware Android grazie alla modalità provvisoria

Il sistema blocca tutte le app scaricate e permette all'utente di disinstallare quelle sospette. Ecco cosa fare per lanciare la modalità provvisoria su Android

Nonostante Android sia un sistema operativo sicuro, non è completamente immune agli hacker e ci sono diverse possibilità che gli utenti, come dimostrano alcuni casi, siano colpiti da un malware. É necessario, dunque, sapere come comportarsi nell’eventualità che un virus attacchi il nostro device.

È bene subito sgombrare il campo da ogni equivoco. I malware sono spesso introdotti sugli smartphone che girano con il robottino verde dagli stessi utenti, colpevoli di mettere in pratica alcuni comportamenti scellerati, come ad esempio scaricare app da store non ufficiali. E infatti, tranne alcuni casi rari, sono proprio questi programmi trovati su internet a contenere un malware che non solo infesta il telefonino, ma blocca ogni qualsiasi tentativo di rimozione. Come risultato, le vittime non riescono a disinstallare le app sospette. In realtà, come avviene anche su Windows, un modo ci sarebbe ed è quello di ricorrere alla modalità provvisoria.

Il sistema riavvia Android, bloccando tutte le app scaricate dall’utente, tra cui anche quelle malevoli. La modalità provvisoria è soprattutto utile perché permette di risolvere alcuni dei problemi di Android senza resettare lo smartphone. Come attivarla? È molto semplice.

Come attivare la modalità provvisoria

La procedura potrebbe essere leggermente diversa a seconda della marca dello smartphone. Nella maggior parte dei casi per lanciare il dispositivo in modalità provvisoria è sufficiente seguire questi passi.

Premete il pulsante di accensione, come fate quando dovete spegnere il telefonino. Una volta comparso il classico messaggio con cui Android vi chiede se volete proseguire, premete ancora per alcuni secondi lo stesso pulsante e fino a quando non comparirà un’altra finestra: qui il sistema operativo di Google vi domanderà se volete lanciare la modalità provvisoria al riavvio. Cliccate su “Ok”.

A questo punto, se la procedura è andata a buon fine, al riavvio in basso sul display vi troverete la scritta: “Modalità provvisoria”. Ora siete pronti ad agire. Noterete che alcune app – quelle scaricate – non sono più visualizzabili. Ma ci sono, basta saperle trovare. Andate in “Impostazioni” e poi in “App”. Non vi resta, come ultimo passo, che individuare l’applicazione sospetta e disinstallarla. E il gioco è fatto.

Ti raccomandiamo