scansionare-smartphone Fonte foto: Shutterstock
APP

Come scansionare file con lo smartphone

Per scansionare immagini e documenti non è necessario avere uno scanner. Basta avere le giuste applicazioni per scansionare documenti

27 Aprile 2017 - A chi non è capitato, per studio o per lavoro, o magari per pura necessità, di dover acquisire la copia di un documento al volo? Le foto sono una soluzione accettabile, ma applicazioni specifiche sono ancora meglio. Prima di trovarvi nella stessa situazione, meglio installarne una di quelle che abbiamo selezionato per voi. Ne esistono di ottime per Android e iOS.

Le applicazioni gratuite, e non solo gli scanner portatili, sono ormai diventati una rarità, con qualche piacevole sorpresa, almeno in questo settore. Office Lens – per iOS e Android – è una di queste: completa, funzionale e soprattutto a costo zero. Altra “mosca bianca”, questa volta (purtroppo) solo compatibile per iOS è Evernote Scannable, una sorta di “spin off“, dell’omonima applicazione che permette di scrivere e salvare note, creare to-do list e archiviare tutto quello che trovate di interessante online. La maggior parte delle altre applicazioni sono gratuite, ma con funzionalità limitate. Le abbiamo selezionate in modo che poteste provarle, capire se vi offrono le funzioni di cui avete bisogno e, se così non fosse, di passare alle versioni professionali.

Office Lens 

Office Lens – sviluppato da Microsoft – è l’ideale per acquisire facilmente note e documenti, appunti scritti a mano, locandine, biglietti da visita, insomma tutto quello che contiene testo, risparmiandovi lo sforzo di prendere appunti o affidarvi a foto poco leggibili. È un’applicazione perfetta anche per effettuare la scansione di schizzi, disegni ed equazioni matematiche, e anche di immagini senza testo. E fin qui, nulla di strano. Ma – come accennato – Office Lens ha un asso nella manica che farà la gioia di studenti e, magari, anche degli insegnanti: dispone della modalità “lavagna”. Il programma è, infatti, in grado di regolare e correggere i riflessi e le ombre. Il testo stampato o scritto a mano viene riconosciuto automaticamente tramite OCR in modo da facilitarvi la ricerca di parole, di copiare e modificare il testo. Office Lens, infine, è in grado di convertire le immagini in file Word (*.docx), PowerPoint (*.pptx) o PDF (*.pdf). È gratuita e non presenta acquisti-in-app.

Scanbot 

Ecco un’applicazione che non solo acquisisce ogni tipo di documento, ma anche dei codici QR (la versione moderna dei vecchi codici a barre). Quali sono i punti di forza di Scanbot? Due in particolare: scansioni ad alta qualità e la velocità di esecuzione. L’applicazione sfrutta le più innovative tecnologie di scansione mobile disponibili che, tradotto in pratica, significa che potete acquisire – nei formati PDF o JPG – a 200 o più dpi (punti per pollice): prestazioni simili agli attuali scanner fissi. Inoltre, si potrà ottimizzare automaticamente il documento e la riduzione delle sfocature. Scanbot, inoltre, è velocissimo: posizionate lo smartphone su un qualsiasi documento, lavagne incluse, e in meno di un secondo la pagina può essere salvata in PDF o JPG. L’applicazione, inoltre, rileva automaticamente i bordi del documento ed effettua la scansione solo di quello, e di nient’altro. Il rovescio della medaglia è che si tratta di una versione “lite”, quindi gratuita, a cui manca una funzione importante come l’OCR che potete acquistare direttamente dall’applicazione sborsando qualche euro o usare qualche applicazione online.

Mobile Doc Scanner 

Mobile Doc Scanner è un’applicazione gratuita che sostituisce alla perfezione uno scanner portatile. Le uniche limitazioni rispetto alla versione Pro è il limite di scansione di sole 4 pagine in modalità batch (più pagine in un unico documento), un briciolo di pubblicità e il riconoscimento automatico dei caratteri.  MDScan, come lo chiama il produttore, effettua la scansione di documenti, lavagne incluse, in formato PDF. È in grado di rilevare automaticamente i bordi del documento, di correggere la distorsione, la prospettiva e la luminosità allo scopo di rendere il testo il più chiaro e leggibile possibile. Mobile Doc Scanner, inoltre, permette di inviare il documento a servizi cloud, tra cui Dropbox, Google Documenti oppure Box.net, via e-mail o di condividerlo sui social media.

Evernote Scannable 

È uno scanner portatile “d’autore” realizzata dallo sviluppatore di Evernote, famosa applicazione per prendere appunti di ogni tipo. E vi assicuriamo che è completamente gratuita, a differenza di altri scanner portatili. La prima caratteristica di Evernote Scannable è che praticamente funziona da sola: una volta che avete inquadrato quello che desiderate acquisire, il vostro lavoro è finito. L’applicazione si preoccupa di rilevare i contorni del documento, lo fotografa, regola la luminosità e migliora il contrasto e, nel caso fosse necessario, lo ruota nel verso giusto. Chi vuole, può occuparsi manualmente di tutti questi dettagli. Altro punto a favore di Evernote Scannable, che non ci sorprende più di tanto, è la gestione dei biglietti da visita: tutto sommato resta un’applicazione che vive di note e appunti. Basta puntare con la fotocamera il bigliettino “business”, l’applicazione lo acquisisce, ed è in grado di estrarre le informazioni – come nome, indirizzo, telefono – per creare un nuovo contatto sul vostro smartphone Apple, se non esiste ancora nella rubrica, senza che facciate (quasi) nulla. Evernote Scannable non funziona solo con l’iPhone, ma anche con iPad e iPod touch a patto che sia presente iOS 8.0 o versioni successive. Peccato che non esista (ancora) per Android.

Handy Scanner Free PDF Creator 

Trovare un’applicazione free che vi offra tutte le funzionalità tipiche di un scanner mobile professionale – come avrete intuito – non è un’impresa semplice, se si esclude Office Lens o Evernote Scannable. Anche nel caso di Handy Scanner Free PDF Creator esiste una versione Pro (2.99 euro), ma vi consigliamo, in ogni caso, di provare sempre prima l’edizione con funzionalità limitate perché l’applicazione potrebbe non piacervi o, più semplicemente, le feature che vi propone sono esattamente quelle di cui avete bisogno. C’è sempre tempo per effettuare un upgrade. L’edizione Lite vi consente di effettuare la scansione di documenti multipagina (di soli 20 documenti di 5 pagine ognuno e non più di tre scatti alla volta), lavagne bianche, biglietti da visita e molto altro ancora. Individua in automatico i bordi dei documenti ed è dotato di filtri di post-elaborazione per attenuare il “rumore” di fondo e correggere il colori e i contrasti. Esporta i documenti in formato PDF o JPEG ai servizi cloud come Dropbox, Box.net, Gmail, Google Documenti e altri. L’aspetto negativo è che aggiunge un “watermark” ai documenti e visualizza banner pubblicitari. Perché lo abbiamo scelto? Perché effettua l’OCR dei file condivisi con Google Documenti selezionando la funzione “Convert to Google Doc“.

Scan It All 

Altro scanner per smartphone gratuito che dispone anche di una versione Pro tramite un upgrade al prezzo di 1,99 euro che, in pratica, offre funzioni illimitate.  Il produttore BitsAbound è piuttosto parco di informazioni a riguardo. La versione gratuita esegue la scansione, la memorizzazione e l’invio tramite email dei documenti nel formato PDF multipagina, ma non specifica quanti documenti e pagine sono consentiti. Scan It All dispone di funzioni per la correzione automatica della prospettiva e il rilevamento del bordo, oltre alla possibilità di modificare la disposizione delle pagine: riordinarle, eliminarle e aggiungerne entro un certo limite. Supporta il caricamento in Dropbox, Google Drive e OneDrive e importa PDF, anche protetti da password, da altre applicazioni in Scan It All per effettuarne la scansione. Ma visto il costo, se vi piace la versione free, un investimento di due euro non è molto.

Ti raccomandiamo