computer-studenti Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come scegliere il computer portatile per l'università

Di notebook ce ne sono davvero tanti e differiscono non solo in base al produttore, ma anche in relazione al sistema operativo e alle caratteristiche tecniche

Una delle richieste più comuni rivolte ai genitori dai figli appena iscritti all’Università è l’acquisto di un nuovo computer portatile. Domanda semplice all’apparenza, ma in grado di generare molta confusione nella testa di mamma e papà. Il dubbio principale è: quale laptop comprare per le nuove matricole?

La soluzione più agevole è di lasciare scegliere direttamente ai figli. Non sempre però la mossa si rivela giusta. Sarebbe meglio sedersi a tavola e prendere in considerazione, insieme, una serie di elementi, prima di recarsi al primo centro commerciale e spendere dei soldi per un dispositivo che rischia di rivelarsi non adeguato al corso di studi universitario. Di computer portatili ce ne sono davvero tanti e differiscono non solo in base al produttore, ma anche in relazione al sistema operativo e, ovviamente, alle caratteristiche tecniche. Uno studente iscritto in grafica e design, ad esempio, avrà bisogno di un computer più performante, rispetto al collega di teologia.

Corso di laurea/studio

Il primo fattore che è necessario valutare nell’acquisto di un nuovo computer è il corso di laurea o studio. É bene che lo studente si informi bene sulla tipologia di software con cui dovrà lavorare (è sufficiente dare un’occhiata anche alle materie di esame). Saprà in questo modo se è il caso di comprare un dispositivo con Windows o con macOS. Inoltre, facendo ciò, riuscirà anche a capire con quali caratteristiche dovrà comprarlo. Esempio: se la facoltà è architettura, che implica l’utilizzo di programmi di progettazione “pesanti”, acquistare un portatile con 2 GB di RAM non è proprio la soluzione giusta. Servirebbe, infatti, un dispositivo più performante con almeno 8 GB di RAM.

Utilizzo

Strettamente collegato al primo punto è l’utilizzo che vostro figlio farà del computer. È molto importante capire se il notebook sarà usato principalmente a casa o all’università. Nel primo caso, potreste anche pensare di acquistare un portatile dallo schermo molto ampio, nel secondo, invece, è meglio preferire uno di quei dispositivi sottili e che non superino i 13 pollici. Si potrebbe anche optare per una via di mezzo: un laptop da 15’’ e molto leggero. In alternativa ci sono anche gli ibridi, ossia dei dispositivi che all’occasione da computer si trasformano in tablet. Se sceglierete questa soluzione eviterete di acquistare due device: uno per casa e uno per l’università. Attenzione però: i laptop 2 in 1 normalmente hanno delle caratteristiche limitate rispetto a un tradizionale portatile.

Caratteristiche e sistema operativo

Se vostra figlia vi ha chiesto un nuovo portatile è probabile che quello che ha in possesso non è più performante. Evitate di acquistarle un notebook con le stesse caratteristiche tecniche. Meglio scegliere un dispositivo con una memoria RAM e uno spazio di archiviazione maggiore o con una scheda grafica e un display migliore. Considerate anche un altro elemento: il sistema operativo che ha sempre utilizzato. Salvo particolari situazioni, sarebbe sbagliato regalarle un dispositivo Windows se fin da piccola ha usato un macOS. E viceversa. Dovrebbe passare del tempo, infatti, a imparare a usare il nuovo software.

Garanzia e centro assistenza

Vi sembrerà strano, ma quando si compra un nuovo computer è molto importante valutare anche il centro assistenza. È sufficiente fare un salto sul sito ufficiale e verificare. Considerate anche le condizioni di garanzia offerte dal produttore e soprattutto dal rivenditore. Se deciderete di acquistare il notebook online, fate un’indagine sull’affidabilità del sito internet.

Incentivi economici

Last but not least, l’ultimo ma non meno importante fattore da ponderare è controllare se l’università o l’istituto di studio offre degli incentivi economici parziali o totali ai suoi iscritti per l’acquisto di un nuovo notebook. Risparmierete in questo modo un po’ di soldi.

Ti raccomandiamo