gmail Fonte foto: APISITH / Shutterstock.com
HOW TO

Come utilizzare in maniera alternativa Gmail

Gmail presenta anche alcune funzioni secondarie e nascoste che non tutti conoscono o sanno usare e che permettono di sfruttare a pieno il servizio e-mail

A molti di voi sarà capitato di aver usato i servizi di posta elettronica Gmail. A lavoro, per lo studio oppure a casa. Il servizio offerto da Google però ha anche alcune funzioni nascoste e secondarie che non tutti conoscono. Vediamo allora quali azioni possiamo compiere su Gmail oltre al semplice invio di email.

Le bozze, nei servizi di posta elettronica sono utili per salvare quei messaggi non ancora inviati. Potrebbe essere una nostra scelta, oppure si è spento il computer prima dell’invio e la conversazione è stata salvata in questa apposita cartella. Le bozze, a differenza della cartella dei messaggi cestinati o della spam non vengono mai eliminate dal nostro account e rimangono lì per sempre. A meno che non decidiamo di eliminarle noi personalmente. Per questo motivo la cartella bozze di Gmail può essere usata come uno spazio per scrivere e memorizzare degli appunti o per creare delle liste di cose da fare o da comprare. Una sorta di promemoria sempre a portata di click.

Salvare nel cloud

Una delle funzioni molto utili di Gmail è che permette di salvare automaticamente grandi cartelle di lavoro e file di pesanti dimensioni direttamente nel cloud. Gli allegati ricevuti sul nostro account possono essere, infatti, direttamente memorizzati anche su vari servizi come Dropbox, Google Drive oppure su Microsoft One Drive. E anche su svariati altri servizi cloud. Questo è un metodo per salvare i documenti pesanti e importanti e averli a disposizioni in qualsiasi momento e su qualsiasi dispositivo senza dover ricorrere ad applicazioni specifiche.

Aggiornare i social

Su Gmail, così come nella maggior parte dei servizi di posta elettronica presenti in Rete, è possibile aggiornare con dei post i propri account social dopo l’invio o l’apertura di un’email. Questa impostazione può essere usata saltuariamente o impostata come predefinita. Una volta risposto via email al destinatario, per esempio, verrà aggiornato il nostro profilo Twitter o Facebook.

Fare un album privato

Su Gmail è semplice configurare più account per creare una raccolta di foto private da condividere solo con alcune persone. Questa potrebbe essere una buona tecnica per condividere con una ristretta cerchia di parenti e amici le foto di nostro figlio o di un evento importante per la nostra vita. Si tratta di una tecnica più sicura e meno invasiva rispetto a creare un album fotografico all’interno di un social network.

Tenere un diario

Gmail sicuramente non è il servizio di posta elettronica più avanzato per il supporto alla scrittura però ci sono alcune funzioni che ci aiutano parecchio al momento della digitazione. Sul servizio di Google c’è il controllo del testo con una piccola parte dedicata all’editing, si possono aggiungere le foto al testo e il servizio è accessibile da più dispositivi (PC, smartphone Android o iPhone). Per questo il servizio potrebbe anche essere usato per tenere un diario delle nostre giornate, compreso di foto ed etichette.

Ti raccomandiamo