cortana sempre piu umana 2 Fonte foto: Flickr
TECH NEWS

Cortana sempre più simile all'uomo: riconosce il 94% delle parole

Il sistema ideato dal team di intelligenza artificiale dell'azienda di Redmond ha un margine di errore del 5,9%. Il risultato ha stupito gli stessi ricercatori

Presto Cortana potrebbe avere l’udito di un essere umano. E questo grazie allo studio portato avanti da Microsoft. Il sistema messo a punto dall’azienda di Redmond, infatti sarebbe in grado di riconoscere circa il 94 per cento delle parole pronunciate.

Il traguardo che l’azienda americana definisce storico è stato annunciato con un post pubblicato sul blog di Microsoft. “Abbiamo raggiunto la parità umana” afferma  Xuedong Huang, il direttore capo del gruppo di ingegneri del dipartimento di Intelligenza Artificiale di Microsoft. Secondo i ricercatori che hanno partecipato a questo progetto il sistema di riconoscimento vocale commetterebbe gli stessi errori in cui normalmente incappano gli esseri umani quando provano a trascrivere direttamente quello che sentono. L’error rate (il grado di errore) della tecnologia ideata da Redmond sarebbe infatti del 5.9 per cento.

Come funziona

(Tratto da YouTube)

Per raggiungere questo importante successo i ricercatori del team di Microsoft hanno costruito un sistema che replica il funzionamento associativo del nostro cervello. Alla base infatti c’è un complesso intreccio di reti neurali. Questo permette alla tecnologia di “ascoltare” e riconoscere con una certa accuratezza le parole pronunciate. Come gli essere umani il sistema di riconoscimento vocale non funziona alla perfezione, può infatti confondere le parole che “sente”. Il team di scienziati di Redmond è ricorso al Computational Network Toolkit per realizzare questo progetto, il sistema open source per il deep learning che Microsoft ha messo a disposizione su GitHub

Un successo imprevisto

CortanaFonte foto: Shutterstock
Cortana

I primi ad essere stupiti di aver creato una tecnologia artificiale di sintesi vocale che replica quasi alla perfezione l’essere umano sono stati gli stessi ricercatori  di Microsoft. Harry Shum, il vice presidente dei team di Intelligenza Artificiale ha infatti affermato: “non avrei pensato che questo sarebbe stato possibile”

Non solo riconoscimento vocale

Le ricerche non si fermano alla sintesi vocale. Questa settimana Microsoft ha ottenuto infatti un altro importante successo. I ricercatori di Redmond hanno vinto il primo premio nella Coco Image Segmentation challenge, una sfida dove si valuta quale tecnologia è meglio in grado di riconoscere gli oggetti all’interno di un’immagine. E non solo. Lo scorso mese Microsoft ha annunciato che metterà a disposizione della medicina la sua tecnologia per guarire ogni forma di cancro.

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo