cujo Fonte foto: Cujo
SMART EVOLUTION

Cujo, il firewall smart per proteggere la casa intelligente

Protegge da virus e malware tutti i device connessi alla rete wi-fi di casa. Usa il machine learning per imparare a conoscere il comportamento degli oggetti IoT

Tra gli oggetti hi-tech, che più di ogni altro mettono in pericolo i dati degli utenti, ci sono quelli sempre connessi dell’Internet of Things, la cui presenza cresce nelle nostre case e che sono spesso privi delle giuste misure di sicurezza. Qualsiasi dispositivo IoT può essere, infatti, colpito dagli hacker.

Diventa, quindi, fondamentale trovare un modo per proteggersi da queste pericolose e costanti violazioni e un’azienda ha avuto una brillante idea: un firewall in grado di difendere tutti i device connessi. Cujo è un dispositivo, dal look simpatico e a forma di cilindro, che funziona schermando la rete Wi-Fi utilizzata dagli oggetti IoT, aumentando in questo modo il loro livello di sicurezza. Sono tante, infatti, le insidie per tutti coloro che scelgono di modernizzare la propria abitazione. Un dispositivo che ha accesso a Internet rischia, infatti, di mettere a repentaglio la privacy degli utenti.

Dispositivi IoT: una rete di oggetti molto fragili

Spesso gli oggetti IoT compromessi vengono “arruolati” dagli hacker anche per commettere altre violazioni. Come nel caso delle botnet, reti di dispositivi infettati che a comando assestano attacchi informatici su larga scala. Non solo laptop, pc e smartphone, ma ogni device connesso in casa può finire nelle mani dei pirati informatici.

Cujo, un firewall che usa il machine learning

Tornando al firewall Cujo, il cilindro “magico” aiuta a proteggere i dati degli utenti bloccando i tentativi di accesso esterni alla rete Wi-Fi dell’abitazione a cui sono collegati tutti gli altri oggetti IoT. Cujo ricorre al machine learning per imparare il comportamento dei device connessi e se in caso nota qualche anomalia stoppa la minaccia. Inoltre, è anche capace di “migliorarsi” nel tempo.

Protegge da virus e malware

I risultati degli scan sono inviati ai dispositivi mobili degli utenti tramite l’apposita applicazione messa a disposizione dalla startup. Qui sarà possibile anche annullare le decisioni di blocco prese direttamente dal firewall. Ma da quali minacce protegge Cujo? Da quanto si intuisce, il device è in grado di fermare malware, virus e altre tipologie di intrusioni informatiche.

Come proteggersi

Come visto, la protezione è fondamentale per tenere lontani gli hacker. È bene, a tal proposito, ricordarsi di controllare l’affidabilità delle password dei dispositivi IoT presenti in casa. Un oggetto privo delle giuste misure di sicurezza rischia di finire nella rete di Shodan, un motore di ricerca che raccoglie gli oggetti IoT “liberi”.

Ti raccomandiamo