research-kit Fonte foto: web
APPLE

Cura del Parkinson, Apple in prima fila con Apple Watch e iPhone

L’azienda statunitense sta lavorando su un progetto per il monitoraggio costante del Parkinson per aiutare medici e malati nel trattamento della patologia

Apple continua i suoi progetti d’espansione per le applicazioni pensate per offrire servizi di benessere e salute. L’azienda statunitense ora sta lavorando su una nuova funzione pensata per i malati di Parkinson fruibile sia con gli Apple Watch che con gli iPhone.

Monitorare il Parkinson con l’iPhone. Questo nuovo progetto interno di Apple ha come fine scoprire se con i suoi orologi intelligenti oppure con gli iPhone l’utente in futuro potrà monitorare una malattia. Apple si sta focalizzando in maniera particolare sul Parkinson, poiché si tratta di una malattia dal lungo decorso e spesso passano diversi mesi tra una visita e l’altra per il paziente. I dati raccolti quotidianamente potrebbero aiutare i dottori o in caso di rapido sviluppo della malattia consigliare il paziente a una nuova visita medica. Apple in questi mesi sta cercando di raccogliere un portafoglio di casi per dimostrare l’efficacia del suo progetto.

L’impegno di Apple nella ricerca medica

L’iniziativa Apple contro il Parkinson è gestita dal dottor Stephen Friend, che è collaboratore anche delle applicazioni ResearchKit e CareKit. Due strutture pensate per la ricerca medica e per il monitoraggio del singolo paziente. E per la cura di se stessi con continui controlli Apple ha creato anche l’app HealthKit. Friend è esperto nel monitoraggio e nel trattamento del Parkinson. Ha collaborato nel 2015 con l’Università di Rochester proprio su uno studio della malattia, e questo è stato uno dei primi progetti nati per Apple ResearchKit. Mentre ultimamente l’ala di Cupertino pensata per la salute e la cura dei pazienti si è occupata della prevenzione e del trattamento del cancro al seno.

Ti raccomandiamo