cavi-computer Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Da HDMI a Ethernet, quali sono i cavi per computer più usati

Per il corretto funzionamento del computer è necessario conoscere i cavi presenti all'interno del case. I più famosi sono i cavi USB, ma non sono gli unici

Quando si assembla un computer, la parte più difficile è sicuramente quella di posizionare correttamente tutti i cavi. I componenti del pc devono essere collegati alla scheda madre in modo che tutto funzioni per il meglio. Districarsi tra i cavi dell’hard disk e delle ventole non è assolutamente facile.

Inoltre, bisogna aggiungere anche i cavi Ethernet per connettere il router con la scheda di rete e il cavo HDMI per collegare la scheda video con il monitor. Se non si è degli esperti di informatica, riuscire a districarsi tra tutti questi cavi può essere molto complicato e portare a dei malfunzionamenti del computer. Per questo motivo è necessario conoscere ogni singolo “filo” utilizzato per collegare i componenti del computer, in modo da non avere problemi nel risolvere dei piccoli guasti.

I cavi USB

I cavi più comuni sono sicuramente quelli USB, utilizzati sia per collegare altri dispositivi al proprio computer sia per ricaricare lo smartphone. I cavi Universal Serial Bus sono indubbiamente quelli più facilmente riconoscibili e usati dagli utenti. Sono molto duttili e soprattutto si trovano quasi dappertutto. Va detto però che cavi USB non sono tutti uguali. Ma che differenza c’è tra i vari tipi di cavo USB? Cambia la velocità di trasmissione. Una porta USB 1.0 può trasmettere dati a una velocità fino a 12 Mbps. L’USB 2.0 può trasmettere dati a una velocità fino a 480 Mbps ed è compatibile con le versioni precedenti.

L’USB 3.0 invece può trasmettere dei dati a una velocità molto più performante, ovvero fino a 4,8Gbps. Anche questa porta è compatibile con le versioni precedenti. Le varianti micro e mini invece sono usate con piccoli dispositivi elettronici e spesso in quelli portatili.

DVI

Il cavo Digital Visual Interface altro non è che il diretto successore della VGA. I connettori DVI si suddividono in tre varianti, ognuno con una particolare caratteristica tecnica. La tecnologia DVI-A è in grado di trasmettere segnali analogici, ed è utile per monitor CRT e LCD di minore qualità. DVI-D invece è la tecnologia da usare per trasmettere segnali digitali. Mentre con DVI-I è la soluzione utile per trasmettere sia in digitale che analogico.

HDMI

Questo è un connettore che negli anni è stato reso famoso dalle console di gioco e dai televisori. È una tecnologia abbastanza recente, e quindi non compatibile con vecchi dispositivi elettronici, e punta forte su un segnale di ottima qualità. Esistono quattro tipi di cavo HDMI. Ci sono quelli di tipo A, i più popolari e usati. Quelli di tipo B, poi quelli di tipo C (usati soprattutto per videocamere e fotocamere) e infine quelli di tipo D.

IDE

Questi sono dei connettori molto utilizzati ma che non tutti conoscono. Si trovano principalmente nei collegamenti tra una scheda madre e dei dispositivi di storage esterno. L’acronimo IDE sta per Integrated Drive Electronics.

SATA

Gli hard disk più recenti invece che le porte IDE usano quelle SATA, acronimo di Serial Advanced Technology Attachment. Perché questo cambiamento? Perché le porte SATA permettono uno scambio dati molto più rapido rispetto ai cavi IDE. Quasi tutte le schede madri al giorno d’oggi hanno la compatibilità SATA.

ESATA

Come si intuisce dal nome i connettori ESATA (External Attachment Tecnologia Serial Advanced) altro non sono che un miglioramento dei cavi SATA. Le differenze riguardano principalmente le compatibilità. Un connettore ESATA consente, infatti, di connettersi a dispositivi come dischi rigidi esterni e unità ottiche. Inoltre la velocità di trasferimento dati è migliore.

FireWire

Lo scopo delle porte e dei cavi FireWire è simile a quelle delle USB: trasferire dati nel minor tempo possibile. Sono molto comuni in dispositivi come scanner e stampanti. Va detto però che i FireWire non sono mai riusciti a raggiungere la diffusione delle USB. Ne esistono di due tipi, il primo ha una velocità massima di 400Mbps e l’altro di 800Mbps.

Ethernet

I cavi Ethernet vengono utilizzati per configurare le reti locali. Nella maggior parte dei casi, sono utilizzati per collegare i router e ai computer. Ne esistono tre versioni al momento. Il modello base sono i Cat 5 che offrono una velocità compresa tra 10 Mbps e 100 Mbps. Ci sono poi i Cat 5e, che significa Cat 5 Enhanced, che permette una trasmissione dati più veloce, fino a 1.000mbps. E infine i Cat 6 che sviluppano una velocità fino a 10Gbps.

Ti raccomandiamo