copertina djmavic Fonte foto: Web
SMART EVOLUTION

DJI Mavic Pro, il drone richiudibile che vuole sfidare GoPro

Grazie a un sistema di giunti, le quattro eliche possono essere richiuse su sé stesse, rendendo facilmente trasportabile il velivolo telecomandato

Il futuro dei droni (o quanto meno di quelli di fascia alta) è pieghevole. Dopo il GoPro Karma fa il suo esordio sul mercato anche il DJI Mavic Pro, velivolo telecomandato capace di “richiudersi” su sé stesso e diventare facilmente trasportabile anche all’interno di un piccolo zainetto.

Il Mavic Pro si distingue dai prodotti dei diretti concorrenti non solo per le dimensioni, ma anche per caratteristiche tecniche e funzionalità da primo della classe. DJI, leader nel mercato dei droni, non vuole lasciare troppo spazio a GoPro, che dopo aver “inventato” il mercato delle action cam, vuole provare a dire la sua anche nel settore dei droni fotografici. Per questo motivo l’azienda cinese si presenta al grande pubblico con un velivolo telecomandato capace di eccellere sia sul versante “aeronautico” sia sul versante fotografico. Insomma, per essere il primo della “specie”, il DJI Mavic Pro ha già tutte le carte in regola per rivoluzionare il mercato.

Caratteristiche tecniche DJI Mavic Pro

Compatto, ma non esattamente leggero (pesa poco più di 700 grammi), il Mavic Pro integra tutte le funzionalità e caratteristiche che hanno reso celebri i droni DJI. Il velivolo radiocomandato unisce a una velocità massimo di circa 60 chilometri orari (in modalità Sport) un’autonomia di 27 minuti e funzionalità avanzate come il dispositivo anti-collisione in volo, il TapFly e le virate di precisione.

La fotocamera, con risoluzione massima 4K, è dotata di uno stabilizzatore meccanico a tre assi per foto e riprese limpide anche nelle condizioni più “movimentate” e instabili. Il Mavic Pro, inoltre, può essere controllato sia dal suo telecomando, sia da smartphone via app. Inoltre, gli utenti potranno impartire comandi grazie a gesture predefinite: scattare selfie con il drone (o dronie) sarà più semplice che mai.

Prezzo e data uscita DJI Mavic Pro

Il drone DJI Mavic
Il drone DJI Mavic

Per comprare il DJI Mavic Pro (anche se già disponibile in preordine) bisognerà attendere il 15 ottobre 2016: in quella data, infatti, l’azienda cinese aprirà alle vendite sul proprio shop online e tramite i distributori ufficiali. Il costo DJI Mavic Pro, bisogna dirlo, non è dei più accessibili: la versione base (un drone, una batteria e un controller) parte da 1.199 euro, mentre se acquistate anche il pacchetto Fly (con batterie supplementari, caricabatteria da auto, zaino e alcuni pezzi di ricambio) si arriverà a spendere 1.499 euro.

Ti raccomandiamo