SMART EVOLUTION

DR1, la competizione per droni sbarca in TV anche in Italia

Un accordo tra gli organizzatori e il canale satellitare Eurosport consente di trasmettere le corse in 70 Paesi dell’area EMEA, incluso il nostro

Per alcuni sono un semplice giocattolino. Per altri un passatempo. Per altri ancora dei validissimi compagni di lavoro. Ora stanno per diventare protagonisti di uno sport. Dopo il test del 2015, i droni tornano in pista per un’altra esaltante stagione di corse.

Gli organizzatori del circuito DR1 (dove DR sta per drone racing, corse di droni) hanno da poco terminato di stilare il calendario per la sessione autunnale e invernale, che prenderà il via l’8 novembre 2016 in quel di Los Angeles. Il format della competizione non è cambiato molto rispetto a quello della stagione inaugurale: la giusta combinazione tra circuiti esaltanti, piloti abilissimi e location mozzafiato. Il tutto per allargare ulteriormente la platea del pubblico e riuscire a “valicare” i confini degli Stati Uniti, arrivando a contagiare anche gli appassionati europei.

Lo sport del futuro

Qualche elemento di novità, però, è stato inserito in vista del nuovo inizio. Uno, in particolare, punta all’internazionalizzazione di quello che alcuni considerano lo sport del futuro: gli organizzatori del circuito DR1 hanno sottoscritto un accordo con l’emittente televisiva satellitare Eurosport, che curerà la registrazione degli eventi e li trasmetterà in più di 70 Paesi dell’area EMEA. Italia inclusa. L’accordo non riguarda solamente la stagione autunnale: Eurosport, infatti, trasmetterà anche le gare della sessione primaverile, che prenderà il via sempre negli Stati Uniti a cavallo tra aprile e maggio.

Come si svolgono le gare DR1

Le gare con i droni sono molto più complesse e tecnologiche di quello che si può pensare. Non solo i piccoli quadricotteri montano motori capaci di garantire grandi velocità e sensori necessari per stabilizzarli nel corso della loro “crociera”, ma hanno anche una modalità di controllo particolare. Nella parte frontale del velivolo sono presenti delle telecamere che assicurano una visuale invidiabile ai piloti: per guidare i loro droni, infatti, indossano degli speciali visori che mostrano tutto ciò che viene ripreso dagli obiettivi, per una guida in soggettiva.

 

(il video in apertura è tratto da YouTube)

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo