eequitalia Fonte foto: Redazione
TECH NEWS

Equitalia sotto attacco, il sito internet finisce KO

Un attacco hacker ha messo fuori uso per alcune ore il sito di Equitalia: l’azienda attraverso i canali social si è subito scusata per l’accaduto

Dopo essere finita nel calderone delle polemiche politiche degli ultimi mesi, Equitalia finisce anche sotto il mirino degli hacker. Infatti, da stamattina all’alba il sito della società di riscossione è fuori uso a causa di un attacco hacker che ha bloccato l’accesso ad alcuni servizi del portale web.

Equitalia ha dato immediatamente l’annuncio sul proprio account Twitter scusandosi con gli utenti dei disagi: “Il portale web di #Equitalia al momento non risulta accessibile a causa di un attacco di hacker informatici. Ci scusiamo per i disagi”. Non un periodo facile per i portali istituzionali: infatti, è solo di pochi giorni fa la notizia dell’attacco hacker che ha messo KO il sito del Dipartimento della Funzione Pubblica e che ha dato l’opportunità a un sedicente pirata informatico dell’est di mettere le mani su oltre 45.000 credenziali d’accesso dei comuni italiani. Notizia, però, mai confermata dal Governo.

Sito offline dalle prime ore del mattino

Non è la prima volta che il sito di Equitalia subisce un attacco hacker, ma, riferiscono i tecnici dell’azienda di riscossione, quello di oggi è il più pesante e il più sofisticato mai ricevuto. Equitalia è al lavoro, con l’aiuto di Sogei, fin dalle prime ore dell’alba per far tornare il servizio perfettamente funzionante, ma non si sa con certezza quando si potrà accedere a tutti i servizi offerti dall’azienda di riscossione. Al momento non è giunta nessuna rivendicazione da parte di qualche gruppo hacker, ma è molto probabile i pirati informatici abbiano la base fuori dai confini italiani.

Ti raccomandiamo