facebook-notizie Fonte foto: Rawpixel.com / Shutterstock, Inc.

Facebook chiede i feedback agli utenti per fermare le notizie false

Il social è una delle cause della diffusione delle bufale in Rete, per arrestare il fenomeno gli utenti dopo aver letto la notizia potranno lasciare un feedback

Gran parte della larga diffusione delle bufale, ovvero di notizie false, in Rete è colpa di Facebook. Il social non è responsabile per quello che scrivono alcuni siti ingannevoli ma fa da importante cassa di risonanza. È per questo che Facebook sta cercando di porre un definitivo rimedio chiedendo aiuto agli utenti.

Il sondaggio di Facebook contro le notizie false. Per migliorare la qualità delle news presenti al suo interno il social di Mark Zuckerberg chiederà agli utenti un piccolo feedback dopo aver visionato la notizia. La domanda del sondaggio di Facebook ci chiederà quanto consideriamo ingannevole l’articolo letto. E potremmo rispondere seguendo le opzioni standard che vanno da “per nulla” a “totalmente ingannevole”. Rispondere non è obbligatorio, si può respingere il sondaggio o semplicemente scorrere senza lasciare un feedback. Lo scopo principale è quello di scovare le bufale ma anche di diminuire i casi di clickbaiting, ovvero i titoli esca che ci portano a cliccare su una notizia.

Pro e contro per la nuova funzione di Facebook

Con questo sistema Facebook conta di migliorare l’esperienza degli utenti, ma non mancano alcune perplessità. Innanzitutto gli utenti che lasciano un feedback potrebbero essere gli stessi che hanno scritto e stanno promuovendo sul social la notizia falsa o il titolo esca. Perciò la piena efficienza del servizio va verificata. In più Facebook in questo modo raccoglierà una marea di dati sui propri utenti e non è ancora chiaro cosa farà di questi feedback, che indubbiamente oltre a scovare le bufale dà importanti informazioni circa gli interessi di lettura dello stesso utente. Ancora però non è chiaro come e in quanto tempo Facebook svilupperà questo sistema.

Ti raccomandiamo