TECH NEWS

Facebook è al lavoro su un’interfaccia che fonde cervello e computer

Durante la seconda giornata del F8 2017, Facebook ha presentato i progetti del futuro: intelligenza artificiale, connettività, realtà virtuale e aumentata

20 Aprile 2017 - Se ancora non fosse stato chiaro a qualcuno il futuro di Facebook sarà incentrato sull’intelligenza artificiale e realtà virtuale. Durante la seconda giornata del F8 2017, l’evento che Facebook organizza per gli sviluppatori, l’azienda di Menlo Park ha sottolineato ancora una volta i settori verso cui saranno indirizzati gli sforzi del presente e del futuro: intelligenza artificiale, realtà virtuale e realtà aumentata.

Dopo aver presentato durante il primo giorno le nuove applicazioni e le nuove piattaforme per realtà aumentata e realtà virtuale (Camera Effect renderà le immagini scattate con il proprio smartphone ancora più uniche, mentre Facebook Spaces è il primo social dedicato alla realtà virtuale che permetterà agli utenti di videochiamare utilizzando Oculus Rift), Facebook ha dedicato la seconda giornata alle tecnologie che cambieranno la nostra vita e su cui l’azienda di Menlo Park sta già lavorando. Intelligenza artificiale e connettività saranno i due grandi pilastri su cui si muoverà Facebook: nonostante il progetto Aquila si sia temporaneamente arenato, Mark Zuckerberg è pronto a portare Internet nei luoghi in emergenza.

Il mondo sta cambiando velocemente e Facebook non vuole farsi trovare impreparata. Nei prossimi anni, il social network sarà solamente una delle tante attività su cui sarà impegnata l’azienda di Menlo Park, che è pronta a diversificare il mercato e diventare sempre più una media company e non solo l’azienda del social network. E con la giornata conclusiva del F8 2017, Facebook ha dimostrato di avere le idee chiare sul proprio futuro.

Connettività

Internet per tutti. Così si potremmo riassumere la strategia di Facebook per quanto riguarda la connettività. Uno dei sogni di Mark Zuckerberg è di portare la connessione Internet in tutto il Mondo, anche nei posti più sperduti della Terra. E l’azienda di Menlo Park sta continuando a effettuando diversi test per trovare la soluzione migliore. Il team che ha lavorato sulla connettività ha raggiunto tre diversi record per quanto riguardo la velocità di trasferimento dei dati attraverso la connessione wireless: 36 gigabits al secondo su 13 chilometri da punto a punto utilizzando la tecnologia millimiter-wave (MMW), 80 gigabits al secondo tra questi stessi punti utilizzando la tecnologia optical cross-link sviluppata da Facebook e 16 gigabits al secondo da una postazione a terra ad un velivolo Cessna a più di 7 chilometri utilizzando la MMW.

Inoltre, dal palco del F8 2017, l’azienda di Menlo Park ha annunciato anche Tether-tenna, un nuovo tipo di “insta-infrastruttura” che permetterà di utilizzare un piccolo elicottero legato ad un filo contenente fibra ed energia per riportare connettività in caso di situazioni di emergenza.

Intelligenza artificiale

Il secondo settore su cui Facebook ha deciso di puntare è l’intelligenza artificiale. Grazie agli algoritmi è oramai possibile effettuare delle previsioni abbastanza precise e Facebook vuole sfruttarli per analizzare immagini e video. I computer sono capaci di capire il contenuto dei video e l’azienda di Menlo Park utilizzerà l’intelligenza artificiale per suggerire ai propri utenti i filmati a cui sono maggiormente interessati. Facebook ha sviluppato Caffe2, un framework open-source, capace di utilizzare gli algoritmi sullo smartphone per migliorare l’esperienza dell’utente. Per il momento aziende come Amazon, Intel e Microsoft hanno assicurato il loro sostegno alla piattaforma. Sempre per quanto riguarda l’intelligenza artificiale, Facebook ha presentato durante la prima giornata Camera Effect la nuova piattaforma che permetterà di utilizzare la fotocamera dello smartphone in maniera totalmente differente.

Realtà virtuale e realtà aumentata

Molto spesso si utilizza la frase “The Next Big Thing” (La prossima grande cosa) per etichettare un prodotto o una tecnologia. La realtà virtuale e la realtà aumentata portano sulle loro spalle questo marchio da oramai diversi anni, ma il 2017 sembra essere il loro anno. Tutte le principali aziende dell’hi-tech hanno realizzato o stanno realizzando una piattaforma per la VR o la realtà aumentata e Facebook non vuole essere da meno. I progetti presentati durante l’evento F8 2017 sono diversi e riguardano sia la parte hardware sia software.

Oltre a Facebook Spaces, l’azienda di Menlo Park ha presentato anche Surround 360, una nuova telecamera per realizzare video a 360 gradi da vedere sul visore VR. La nuova tecnologia sviluppata da Facebook permette di vedere le immagini da un punto di vista completamente differente e innovativo.

Invece, per quanto riguarda la realtà aumentata, il progetto di Facebook è a più lungo termine e l’obiettivo finale è creare un’interfaccia tra il computer e il cervello. Facebook parla di computing virtuale, che fonde in un’unica piattaforma realtà virtuale e realtà aumentata. Il processo di sviluppo è ancora molto lungo e complicato, ma quando i tempi saranno maturi ci darà la capacità di trascendere tempo e spazio per connetterci tra noi in nuovi modi. Ancora non esistono le tecnologie per raggiungere la piena realtà aumentata e molto probabilmente ci vorranno decenni per costruire un dispositivo e un’interfaccia che rendano possibile questa rivoluzione epocale. Una volta che la realtà aumentata potrà esprimere tutte le sue potenzialità, tutti gli aspetti della nostra vita miglioreranno di colpo, cambiando per sempre il modo in cui lavoriamo, giochiamo e interagiamo.

 

Il video in apertura è tratto da Facebook

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo