facebook Fonte foto: Jakraphong Photography / Shutterstock.com
TECH NEWS

Facebook Journalism: nuove idee per l’informazione social

Il social network sta lavorando su un nuovo progetto, che presenterà anche in Italia, per trovare dei nuovi modi di fare informazione attraverso la propria piattaforma

12 Gennaio 2017 - Facebook vuole essere dentro la notizia. Il social dopo aver iniziato la sua battaglia contro le bufale ora sta lavorando su un nuovo progetto, detto Journalism, per migliorare la qualità dell’informazione al suo interno. Non lo farà da solo ma collaborando con le realtà nazionali e locali del mondo della stampa.

Facebook Journalism: il modus operandi. Facebook ha scelto tre linee guida per portare avanti il progetto. La prima è la collaborazione con i produttori mondiali di news. Il team di ingegneri del social studierà, in collaborazione con i giornalisti internazionali, dei formati adatti al mondo di oggi. Ovviamente saranno sviluppati in questo senso i servizi già offerti dal social, come le dirette, le riprese a 360° o gli articoli istantanei. E Facebook punta soprattutto ad ampliare questi ultimi. L’idea è quella di ricreare una sorta di rassegna stampa personalizzabile con più notizie fruibili allo stesso momento. Aprire più storie alla volta dai servizi d’informazione che seguiamo.

Puntare sulle realtà locali

Premi sull'immagine e scopri quali applicazioni migliorano l'utilizzo di FacebookFonte foto: Shutterstock
Premi sull’immagine e scopri quali applicazioni migliorano l’utilizzo di Facebook

Gran parte dell’attenzione verrà riposta sulle realtà e sulle notizie locali. E per facilitare la partnership dei produttori di news Facebook sta testando con Bild dei modelli di monetizzazione. Si va dalle classiche pubblicità dentro le notizie ai video pubblicitari interni. Ma potrebbero nascere anche dei sistemi freemium. Facebook impegnerà tutto il 2017 per fare un tour di presentazione del progetto e incontrerà vari giornalisti internazionali per ascoltare il loro parere. In Italia parteciperà anche al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia (dal 5 al 9 aprile).

Come funzionerà Journalism

Facebook, come secondo obiettivo, vuole formare i giornalisti, per permettere loro di comunicare al meglio le notizie all’interno della piattaforma. Per il momento ci sono dei corsi e-learning ma il social ha già fatto sapere che partirà programma di studi apposito che farà anche ricevere degli attestati particolari. Per capire le risposte degli utenti Facebook rilascerà gratuitamente ai partner il tool d’analisi CrowdTangle. Questo permette di avere un quadro completo sulla rilevanza degli articoli e sulle preferenze dei lettori.

Fornire strumenti e formazione per tutti

Facebook come ultimo obiettivo vuole formare anche gli utenti. Per evitare di far incappare questi, con troppa facilità, su siti di notizie false o parzialmente vere, e per far loro interpretare al meglio i nuovi formati dell’informazione. Facebook creerà un sistema di verifica per etichettare una fonte come attendibile o meno. In modo che l’utente prima di leggerla possa ricevere un feedback e sapere se può fidarsi oppure no. E questo sarà uno degli aspetti sui quali il social lavorerà di più, visto il grosso problema che ha rappresentato, negli ultimi anni, la diffusione delle bufale all’interno della piattaforma. Insomma per il momento siamo agli albori del progetto Journalism ma l’idea di Facebook è quella di stravolgere, e si spera in meglio, il rapporto tra social media e informazione da qui all’inizio del prossimo anno.

primaFonte foto: Shutterstock
Premi sull’immagine per scoprire i trucchi per utilizzare Facebook come un professionsita

Ti raccomandiamo