SICUREZZA INFORMATICA

Una versione infetta di Facebook Lite APK ruba informazioni preziose

Facebook Lite è la versione più leggera della piattaforma social e sviluppata per i paesi in via di sviluppo, ma purtroppo contiene un malware

11 Marzo 2017 - Facebook l’ha rilasciata agli inizi di giugno del 2015. Stiamo parlando di Facebook Lite, l’applicazione sviluppata dall’azienda di Mountain View per i paesi in via di sviluppo dove la connessione a Internet ancora non è veloce. Più che di un’applicazione si tratta di un “wrapper” ossia una sorta di sistema per usare, più comodamente, la versione online del social network sui telefonini.

È regolamene presente sul Google Play, ma non i tutti i paesi, e quindi c’è chi per averla la scarica da siti non affidabili infettando il cellulare. Non tutte le versioni di Facebook Lite APK in circolazione su vari siti contengono questo famigerato virus frega-dati, ma tutti i programmi scaricati al di fuori del Google Play implicano una certa dose di rischio. Non a caso Android – per impostazione predefinita – bloccando l’installazione degli APK in arrivo da altri marketplace.

Downaload solo da siti affidabili

Come avviene il contagio? Molto semplice. Dopo aver scaricato Facebook Lite APK, una grande quantità di informazioni riguardanti il dispositivo viene condiviso con dei server cinesi. Si tratta di dati come l’ID del dispositivo, la versione del sistema operativo, l’indirizzo MAC (Media Access Control) – detto anche indirizzo fisico – il modello di telefono, e la posizione: tutte informazioni che poi sono condivise anche con server stranieri. L’APK permette anche di installare altre applicazioni sul dispositivo senza che il proprietario se ne accorga. Se in un paese non è disponibile Facebook Lite, meglio non rischiare e installare la versione – magari in inglese – presente sul Google Play. Gli APK, Facebook Lite a parte, sono anche spesso usate per installare gratis versioni di applicazioni a pagamento su sito pirata. Meglio non rischiare.

Come difendersi dagli attacchi hacker

Cliccando sui link che seguono, invece, potrete scoprire  suggerimenti, alcuni più tecnici altri più alla portata di tutti, riguardanti la sicurezza informatica e scoprire le tipologie di attacchi più comuni: dagli attacchi DDoS al phishing, passando per le botnet.

Ti raccomandiamo