Facebook, Messenger Lite arriva anche in Italia

Scaricabile dal Google Play Store, la versione Lite di Messenger è utile per i dispositivi più datati e funziona anche se la connessione internet è lenta

28 Aprile 2017 - Era attesa da mesi, ossia da quando Facebook ha annunciato il lancio di una versione più leggera di Messenger, la nota applicazione di messaggistica istantanea. Ora, dopo il rollout iniziato prima in alcuni Paesi in via di sviluppo, Messenger Lite arriva anche in Italia.

Da alcune ore, infatti, l’app del social network può essere scaricata da tutti gli utenti Android, gratuitamente, dallo store di Google. Si tratta di un’applicazione indipendente, rispetto al più pesante Messenger, che ha il vantaggio di funzionare anche in situazioni in cui la connessione internet non è ottimale, o il dispositivo utilizzato ha delle caratteristiche limitate. L’azienda statunitense ha deciso di lanciare Messenger Lite con l’obiettivo di rendere disponibile l’applicazione di messaggistica per tutti, allargando così la sua platea di utenti che ogni mese la usano, che secondo Facebook ammonta a più di un miliardo.

Messenger Lite è molto leggera

I vantaggi offerti dall’applicazione Lite di Messenger sono molteplici. É innanzitutto più leggera, e, quindi, impatta di meno sulla memoria del dispositivo installato. Con i suoi soli 10MB richiesti, l’app può essere scaricata, infatti, sugli smartphone più datati. Poi, ha anche il beneficio di funzionare in presenza di connessioni internet molto lente.

Rispetto alla versione standard, Lite funziona grosso modo alla stessa maniera. L’app leggera, infatti, permette di inviare messaggi, foto, link a tutti i contatti che utilizzano sia Messenger o Messenger Lite. Inoltre, è possibile utilizzare le emoji e gli adesivi. L’applicazione sarà riconoscibile dal classico logo di Messenger. I colori sono però invertiti: la nuvola è bianca e logo è blu.

Come detto, Facebook ha cominciato a distribuire l’app nei Paesi in via di sviluppo: i primi a riceverla sono stati Kenya, Malesia, Sri Lanka e Venezuela. Da oggi, il rollout è stato esteso in altre 150 nazioni, tra cui anche l’Italia.

 

Il video in apertura è tratto dal comunicato stampa

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo