famil-care Fonte foto: famil.care
APP

Famil.care, il sistema italiano per la cura a distanza degli anziani

La Startup EasyLife ha realizzato famil.care una piattaforma pensata per i genitori, per poter monitorare gli anziani e i figli grazie allo smartphone

4 Maggio 2017 - Gli smartphone possono rivoluzionare il concetto di assistenza familiare, a giovani e anziani. Una tematica delicata che nasce dallo sviluppo di una piattaforma tutta Made in Italy come Famil.care. Si tratta dell’uso di semplici e pratiche procedure quotidiane rielaborate per scopi sociali.

Famil.care è l’app pensata per le persone che si devono prendere cura dei figli e delle persone anziane, come i nonni o gli zii, o dei semplici amici di famiglia. La piattaforma è stata pensata da EasyLife, startup con sede a Londra ma fondata da due italiani: Luca Concone e Luca La Ferla. “L’idea – afferma Concone – risale a due anni fa. Io vivo a Londra e la mia famiglia sta tra Milano e la Francia. Mi sono reso conto che non c’era nulla sul mercato che mi aiutasse a seguire i miei cari. Il lavoro vero e proprio è iniziato 15 mesi fa e ora ci lavorano 14 tra dipendenti e collaboratori, con uffici in Italia, Regno Unito, Germania e Francia. L’idea è quella di mettere piede anche negli Usa”.

Come funziona famil.care

Famil.care è una piattaforma che unisce bisogni ed esigenze di tre diverse generazioni. I giovani, i genitori che si prendono cura sia dei figli che dei nonni, e gli anziani stessi. Si tratta di un’app a canone mensile che permette di mantenere in contatto, ognuna con un differente modo, queste tre categorie di persone. In Italia stando alla ricerca condotta da EasyLife ci sono circa cinque milioni di anziani che vivono da soli. Per aiutare queste persone, che spesso non hanno dimestichezza con i telefonini, è stata creata la versione senior della piattaforma Famil.care. Si tratta di un’app che si avvia in automatico sul telefono senza dover essere attivata manualmente. La piattaforma indica i contatti dell’anziano con un’immagine del volto della persona di fianco. In modo che sia più facile identificare il contatto da chiamare. Inoltre chi si prende cura dell’anziano potrà inserire delle sveglie con note audio, per ricordare l’appuntamento dal dottore o la medicina da prendere. Se l’anziano non clicca sull’ok per spegnere la sveglia, la persona che si prende cura verrà avvisata da un SMS. In più con il GPS si potranno monitorare gli spostamenti dell’anziano. C’è anche il bottone salvavita che l’anziano può usare in caso di emergenze, malori o cadute.

Come scaricare l’app

Scaricare l’app e installarla è semplicissimo, basta andare sull’App Store o sul Google Play Store e seguire le procedure d’installazione. Inoltre per gli anziani è previsto un kit salvavita, compreso nel prezzo, dotato di accelerometro e che in caso di caduta avverte automaticamente la persona che si prende cura dell’anziano. Le funzioni per i ragazzi sono varie. Ci sono messaggi con rilevamento della posizione per sapere quando il ragazzo è arrivato a scuola o in palestra. Ci sono delle app specifiche per monitorare la velocità sul motorino e anche il controllo del tempo passato su social e videogame sullo smartphone. Anche in questo caso non manca il Bottone SOS per ogni tipo di emergenza.

Ti raccomandiamo