chrysler-pacifica Fonte foto: com. stampa
SMART EVOLUTION

Fiat e Google, a fine gennaio primi test per l’auto a guida autonoma

Waymo esordisce in California e in Arizona con una flotta di 100 minivan Chrysler Pacifica senza pilota. L’hardware e il software prodotti da Big G

09 Gennaio 2017 - Ci siamo quasi. Google è pronta a lanciare su strada la Chrysler Pacifica, il minivan elettrico e a guida autonoma realizzato in collaborazione con il gruppo automobilistico italo americano Fiat-Chrysler.

Waymo, la startup creata da Google appositamente per lo studio e lo sviluppo della tecnologia di self-driving, comincerà infatti a effettuare i primi test entro la fine di gennaio. La notizia è stata annunciata lo scors 8 gennaio 2017 da John Krafcik, CEO di Waymo. Ma c’è di più. Il Chrysler Pacifica sarà anche il primo minivan in-house, vale a dire che la tecnologia di self-driving sarà interamente prodotta da Google. Questo significa che il costo di produzione del minivan subirà un taglio significativo: se nel 2009 Google ha speso circa 70 mila dollari per acquistare i sensori da montare a bordo dei suoi prototipi, ora Waymo spenderà un decimo (poco più di 7 mila dollari) per produrli da sé.

Sensori personalizzati per la Chrysler Pacifica di Google

Oltre all’aspetto economico, questa scelta “casalinga” garantisce alla casa di Mountain View un ulteriore vantaggio. Realizzando in casa sia l’infrastruttura hardware sia il pacchetto software da montare sui veicoli elettrici realizzati in partnership con Fiat-Chrysler, Google potrà infatti sviluppare sensori che meglio si adattano alle caratteristiche del minivan elettrico. Come ha affermato John Krafcik, Waymo sta producendo due nuove tipologie di sensori LINDAR: short range, che permetteranno alle vetture di Mountain View di individuare persone e oggetti nelle vicinanze, e long range, che miglioreranno invece il riconoscimento di possibili ostacoli a lungo raggio.

Chrysler PacificaFonte foto: com. stampa
Vuoi sapere tutto sull’auto nata dalla collaborazione tra Fiat e Google? Basta cliccare sull’immagine

Google pronta a entrare nel mercato del car sharing?

Secondo alcune indiscrezioni. Google sarebbe pronta a lanciare entro la fine del 2017 anche una flotta di taxi a conduzione autonoma. Si tratterebbe di veicoli senza sterzo e pedali che trasporterebbero le persone all’interno delle città. I rumors sostengono che anche in questo caso l’azienda californiana stipulerà un accordo con Fiat-Chrysler. Google infatti a quanto pare ha deciso di abbandonare la Google Car (una vettura interamente prodotta in casa) per concentrarsi invece soltanto nello sviluppo della tecnologia hardware e software per le automobili a conduzione autonoma.

Ti raccomandiamo