wind-fine-roaming-europa Fonte foto: Wind
SMART EVOLUTION

Fine roaming in Europa, Wind elimina i costi dal 24 aprile

Wind ha fissato il 24 aprile come il giorno della "liberazione" dai costi del roaming e sarà applicata a tutti: clienti Ricaricabili, Abbonamento e Partita IVA

12 Aprile 2017 - Anche Wind si è già mossa per eliminare il roaming dalle proprie tariffe rispettando le norme della Regolamentazione Europea – che ricordiamo entrerà in vigore a partire dal prossimo 15 giugno – e che consentirà di utilizzare nei paesi membri dell’Unione la stessa offerta telefonica nazionale senza costi aggiuntivi.

Wind ha pubblicato le sue “condizioni di utilizzo” sul proprio sito nella pagina Easy Europe. L’operatore telefonico spiega che «in via promozionale ha deciso di anticipare i benefici economici per gli utenti a partire dal 24 Aprile 2017 con la sola eccezione delle opzioni della famiglia Call your Country e Tourist Pass e delle promozioni gratuite che includono servizi dati nazionali». Tale possibilità si applica a tutti i clienti Ricaricabili, Abbonamento e Partita IVA. Le offerte nazionali con traffico voce SMS e dati incluso potranno, quindi, essere utilizzate indistintamente sia in Italia sia in Unione Europea.

Wind gioca in anticipo

Tutti i dettagli, come anticipato, sono pubblicati sulla pagina Easy Europe del sito ufficiale di Wind. Le offerte nazionali con traffico voce, SMS e dati inclusi, potranno essere utilizzate indistintamente sia in Italia sia in Unione Europea. Se l’offerta utilizzata in Italia è a consumo sarà applicata in Europa con i seguenti valori unitari massimi: 

  • 23 €cent/min per le chiamate voce effettuate
  • 7 €cent per sms inviato
  • 24 €cent/MB per il traffico dati

Nei paesi dell’Unione Europea si applicano per le offerte a consumo e fino a nuova comunicazione – in via promozionale – i seguenti valori unitari massimi:

  • Offerte ricaricabili: 8 cent/min per le chiamate voce e 7 cent per gli SMS
  • Offerte in Abbonamento e Partita IVA: 17 cent/min per le chiamate voce, 7 cent per gli SMS e 10 cent/MB per il traffico dati.

La tariffazione voce è al secondo dopo uno addebito anticipato per i primi 30 secondi di conversazione, mentre il traffico dati è a singoli Kb. Le chiamate ricevute in Europa sono gratuite. Alle offerte che hanno traffico incluso verso numerazioni WIND, secondo quanto stabilito dalla Regolamentazione, si applica quanto previsto dall’offerta per le chiamate verso gli altri operatori. Le offerte che prevedono un’autoricarica a fronte di minuti di traffico sviluppato, sono valide anche in Unione Europea: il traffico che concorre all’autoricarica è solo quello nazionale.

Paesi roaming-free

I Paesi in cui è valida l’offerta di Wind sono tutti quelli dell’Unione Europea a cui si aggiungono i Paesi della Area Economica Europea (EEA): Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro (esclusa la repubblica Turca di Cipro del Nord) Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Guyana francese, La Reunion, Mayotte, Martinica) Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Ti raccomandiamo