APP

Come riconoscere i pesci con lo smartphone: ecco FishVerify

Attualmente l’app è in fase di finanziamento su Kickstarter, permette di avere informazioni su un pesce con una semplice foto sfruttando l’intelligenza artificiale

Se siete dei neofiti della pesca o andate a pescare saltuariamente, oltre ai soliti due stivali vi sarà capitato anche di aver preso qualche pesciolino dalla dubbia identificazione. Per aiutarvi a capire se il pesce pescato è abbastanza grande, commestibile o se è la sua stagione ora c’è un app: FishVerify.

L’app con una solo foto fatta al pesce è in grado di informarvi su varie caratteristiche dell’animale. Sfruttando anche il GPS sa darvi le informazioni sul suo habitat, se il pesce preso è abbastanza grande o va rigettato in mare e se è prelibato o meno. FishVerify è costruito su una rete neurale, un tipo di intelligenza artificiale che può essere addestrata su un insieme di dati poi utilizzati per riconoscere le immagini. In questo caso, il sistema è stato alimentato da un milione e mezzo di immagini di oltre 1.000 specie diverse di pesci. Principalmente sono pesci della zona del Florida, lì dove l’app è stata progettata.

FishVerify, i consigli per la pesca

Come funziona fishverifyFonte foto: Kickstarter
Come funziona FishVerify

L’applicazione dà anche consigli su come pescare i diversi tipi di pesci. In più utilizzando la localizzazione ci informa sulle leggi regionali o statali presenti in quelle acque e quali dimensioni e specie rispettare durante la pesca. Inoltre possiamo anche cercare di battere i record visto che l’app ha registrati i primati di pesca suddivisi per zona. Ma non è tutto. FishVerify monitora ogni nostra pesca in modo che possiamo poi analizzare la nostra giornata e se indichiamo un particolare tipo di pesce l’applicazione ci dirà in quale zona è più probabile trovarlo con regolarità.

FishVerify, l’applicazione per i pescatori

L’obiettivo principale dell’applicazione, come spiega Chuck Mohr, CEO di FishVerify, è quello di aiutare e informare i pescatori per preservare le varie specie di pesci. Nei prossimi mesi l’app verrà aggiornata per tutte le zone di pesca degli Stati Uniti e gli sviluppatori contano di allargare in futuro il servizio anche ad altri Paesi. L’app si può scaricare gratuitamente ma si sviluppa con un servizio freemium. Le versioni a pagamento vanno dai 4 dollari mensili sino ai 35 annuali. Per ora è disponibile solo per iOS ma presto arriverà anche su Android. FishVerify è attualmente alla ricerca di finanziamento su Kickstarter: con 15 dollari si avrà l’accesso immediato alla versione beta. Con un investimento più cospicuo si possono ottenere gadget come asciugamani, spille e accessori per la pesca. Secondo gli sviluppatori l’applicazione sarà pronta per febbraio 2017.

 

Il video in apertura è tratto da Kickstarter

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo