fitbit Fonte foto: dennizn / Shutterstock, Inc.
TECH NEWS

Fitbit prepara un app store: smartwatch pronto in rampa di lancio?

Il principale produttore di fitness tracker al mondo si mostra particolarmente attivo e dopo l’acquisizione di Pebble punta al mondo degli smartwatch

Così simili e così diversi, verrebbe da dire. Fatto sta che il confine tra fitness tracker e smartwatch diventa sempre più sottile, con i primi dotati di funzionalità così avanzate da somigliare in maniera sfacciata ai secondi. Forse anche per questo motivo Fitbit ha deciso che è arrivato il momento di “invadere” il campo.

Il produttore statunitense, tra i leader del settore dei fitness tracker e degli sportwatch, sta pensando seriamente di aggiungere uno smartwatch alla sua linea di prodotti. Diversi gli indizi che portano in questa direzione. Prima di tutto l’acquisizione, recentemente conclusa, di Pebble, produttore di smartwatch con display a inchiostro elettronica particolarmente conosciuta alla community di Kickstarter. In seconda battuta l’intenzione di Fitbit di realizzare un app store aperto alla collaborazione di sviluppatori indipendenti e altre software house.

Perché Fitbit apre un app store?

La conferma dell’apertura dello store di applicazioni arriva da James Park, fondatore e CEO della stessa Fitbit. Varie le motivazioni che spingerebbero l’azienda a lanciare una vetrina elettronica dalla quale scaricare app: dalla necessità di restare al passo con i maggiori competitor (gli smartwatch Android e l’Apple iPhone possono contare su decine di migliaia di app) alla volontà di dare risposta alle esigenze della clientela business. “I nostri partner – ha affermato Park nel corso di un’intervista – vorrebbero lanciare app di diversa natura, da quelle legate strettamente al fitness ad app per la salute, che ad esempio ricordano quando è arrivato il momento di prendere le medicine”.

Ti raccomandiamo