apple watch Fonte foto: Pixabay
WEARABLE

Fitness tracker: uno studio dimostra che non aiutano a dimagrire

Il test del Journal of American Medical mette in evidenza come per perdere peso possa essere più efficace un monitoraggio manuale dell’attività fisica

Vi siete armati di buona volontà e di fitness tracker ma i risultati stentano ad arrivare? Non siete i soli. Secondo un recente studio del Journal of American Medical i dispositivi tech per monitorare l’attività fisica non solo non fanno dimagrire ma anzi potrebbero addirittura far ingrassare.

Lo studio. I dati raccolti dallo studio vanno dal 2010 al 2014 e hanno interessato 471 partecipanti. Queste persone sono state divise in due gruppi. Le prime documentavano manualmente i risultati della loro attività fisica giornaliera. I secondo utilizzavano i programmi automatici per monitorare il loro movimento quotidiano. Le persone di entrambi i gruppi hanno seguito una dieta a basso contenuto calorico e sono stati invitate a praticare uno stile di vita attivo. Dai risultati è emerso che le persone che hanno monitorato manualmente le attività fisiche hanno perso più peso rispetto a chi ha utilizzato un fitness tracker.

Fitbit

Fitbit Charge HRFonte foto: Web
Fitbit Charge HR

Siete tra gli utenti di una delle aziende leader nel settore dei fitness tracker come Fitbit, e i risultati dello studio vi preoccupano? La società ha dato la sua risposta in merito ai risultati della ricerca. I vertici Fitbit hanno specificato che la ricerca non è stata fatta usando i loro dispositivi o le loro applicazioni. E perciò non possono esprimersi in merito ad essa. In più dall’azienda californiana fanno sapere che loro quotidianamente sottopongono i prodotti a dei test, e che per riuscire davvero ad ottenere dei risultati è fondamentale affiancare al report dello strumento anche una corretta alimentazione.

Sana alimentazione

La stessa Fitbit ha incoraggiato gli utenti di fitness tracker a non fare confusione. Monitorare la propria attività fisica non comporta automaticamente ottenere dei risultati. Così come non basta avere dei buoni standard di attività fisica se poi non si segue un corretto stile d’alimentazione. Insomma la tecnologia, per il momento, nella dieta ci aiuta se siamo noi ad aiutarla per primi.

Ti raccomandiamo