daydream 2 Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Google Daydream 2 pronto in rampa di lancio con Claude Zellweger

L’ex HTC ha preso parte ai progetti per HTC 10 e One M8 e soprattutto al visore HTC Vive, ora con Google vuole realizzare il miglior dispositivo VR mai visto

28 Gennaio 2017 - Google Daydream 2 si candida a essere il miglior visore per realtà virtuale mai visto in circolazione. Perché? Perché Claude Zellweger lavorerà sul progetto. L’ex responsabile design di HTC ha lasciato l’azienda taiwanese per entrare a far parte del gruppo Google. Cosa dobbiamo aspettarci?

L’annuncio su Twitter. A dare notizia del suo passaggio a Google è stato lo stesso Zellweger sul suo profilo Twitter. L’ex HTC però non ha aggiunto ulteriori informazioni circa i suoi compiti futuri. Dopo il tweet anche HTC ha informato della separazione tra Zellweger e l’azienda. In una nota del colosso taiwanese si legge: “Apprezziamo il notevole contributo di Zellweger in HTC, e gli auguriamo ogni bene nelle sue attività future. HTC continua comunque a investire nel talento e il reclutamento è parte integrante della nostra più ampia strategia per assicurare una continua forza e integrità alla struttura organizzativa della Società”.

Il lavoro di Zellweger in HTC

Negli ultimi tempi in HTC Zellweger si è occupato di vari progetti. Tra questi anche alcuni dispositivi di successo come HTC One M8 e HTC 10. Ma soprattutto ha preso parte alla realizzazione del visore HTC Vive. Ed è molto probabile che in Google prenderà parte al progetto VR in una delle posizioni più alte possibili. Per capire il lavoro che farà Zellweger dobbiamo partire dalle esigenze e dagli obiettivi mostrati recentemente da Google nel campo della realtà virtuale. L’azienda ha dichiarato di voler modificare il suo Daydream. Vuole realizzare, infatti, un dispositivo più performante, e per questo si ispira a Oculus Rift e HTC Vive, ma soprattutto vuole mettere in mercato un visore capace di funzionare senza l’ausilio di uno smartphone. Se giudichiamo il curriculum di Zellweger le aspettative sul prossimo dispositivo Google VR sono altissime.

Ti raccomandiamo