Google_Pixel_01_sp Fonte foto: Web
ANDROID

Google Pixel smartphone svelati (per sbaglio) in anticipo. Eccoli!

Google Pixel e Pixel XL, smartphone del colosso del Web, saranno presentati domani 4 ottobre in un grande evento a San Francisco. Fuga di notizie vera o falsa?

Che si sia trattato di un errore in buona fede o di una strategia marketing organizzata a tavolino, sta di fatto che le immagini dei nuovi smartphone Pixel- insieme alle specifiche tecniche – sono state pubblicate la notte scorsa dal distributore inglese Carphone Warehouse e stanno facendo il giro del mondo.

Lo store britannico ha già ovviamente rimosso tutte le informazioni “riservate”, ma la frittata ormai era fatta. Non che informazioni sui Google Pixel e Pixel XL non circolassero già da tempo, ma adesso molti rumour hanno trovato conferma, anche visiva. Entrambi i modelli si presentano con preinstallato le applicazioni Google Allo – che punta a contrastare WhatsApp nel mondo dei messaggini istantanei – e Google Duo per videochiamate tra due utenti. A cui si aggiunge un backup illimitato di foto e video per Google Foto, anche se non è ancora chiaro se si tratti di una promozione o di un’offerta a “tempo indeterminato”.

Fuga di notize

Google PixelFonte foto: Google
Google Pixel

Google Pixel e Pixel XL – progettati entrambi da HTC – offrono, rispettivamente, uno schermo AMOLED Full HD da 5 e 5.5 pollici, doppia fotocamere (fronte e retro con stabilizzatore ottico) da 8 e 12 Megapixel, con batterie da 2.770 e 3.450 mAh e un cuore pulsante Qualcomm Snapdragon 821 coadiuvato da 4 GB di RAM e 32/128 GB di memoria interna. Il sistema operativo è Android Nougat 7.1.

Inoltre, trattandosi di due modelli di fascia alta, non potevano mancare due dettagli ormai sempre più richiesti dagli utenti: un lettore di impronte posizionato sul lato posteriore e uno slot per una SIM di tipo nano. Entrambi gli smartphone sembrano disponibili nei colori bianco e nero e dovrebbero essere i primi due modelli a supportare i visore Daydream.

L’unica vera incognita, nonostante la fuga di notizie, resta il prezzo di entrambi i modelli. Tante le ipotesi, ma, visto che mancano davvero poche ore, forse è meglio aspettare domani per saperne di più.

Ti raccomandiamo