google-project-loon Fonte foto: Google | Project Loon
TECH NEWS

Google migliora il Project Loon grazie all'apprendimento automatico

Project Loon, l'idea di Google per portare la connessione Internet, tramite palloni aerostatici, nelle zone del mondo in cui mancapotrebbe davvero funzionare

18 Febbraio 2017 - Google ha annunciato che il Project Loon – grazie ai miglioramenti apportati al software di apprendimento automatico (machine learning) – adesso è in grado di offrire una connettività più affidabile nelle aree prive di connessione Internet impiegando un minor numero di palloni aerostatici.

Project Loon fa parte di X – divisione sperimentale di Alphabet – una controllata di Google. Gli ingegneri che lavorano attivamente a questo progetto – al suo quarto anno di attività – sostengono di aver trovato una valida soluzione per far spiccare finalmente il volo ai loro palloni aerostatici grazie a nuove tecniche di apprendimento automatico. Gli ingegneri, all’inizio, avevano proposto che i palloni avrebbero dovuto “galleggiare” intorno al mondo, che avrebbero trovato un modo per farli viaggiare a una distanza di sicurezza e sostituire quello che andavano alla deriva spostandosi dalla zona che aveva bisogno di connettività. Dovevano, insomma, ancora trovare un valido sistema per poterli controllare.

Meno palloni, più connettività

(Tratto da YouTube)

Il team, adesso, dice di aver trovato un modo per tenere i palloni in una posizione molto più statica grazie a un nuovo sistema per controllare la loro navigazione e la loro quota. I palloni, adesso, invece di circumnavigare l’intero pianeta, faranno solo dei piccoli cicli sopra un’aerea ben definita. Il motivo che rende così emozionati e fiduciosi gli ingegneri del Project Loon è che ora sono in grado di avviare il progetto e cercare di fornire la connessione – in alcune parti del mondo – usando solo 10, 20 o 30 palloni, invece di 200, 300 o 400, ha spiegato Astro Teller, il responsabile di X in una conferenza stampa presso il quartier generale di Mountain View.

Investimento redditizio?

Il palloni aerostatici del Project Loon adesso sono anche in grado di correggere da soli il volo usando software di intelligenza artificiale e non solo strumenti di navigazione classici. Alphabet ha investito nel progetto per farlo funzionare, ma bisogna ancora capire se questa iniziativa costerà meno della costruzione di infrastrutture fisse in quelle aree remote dove manca completamente la possibilità di collegarsi al web. I provider Internet, di solito, non posano cavi in luoghi dove non c’è un numero sufficiente di potenziali clienti che fa rendere l’investimento redditizio ed è anche uno dei motivi per cui gran parte del mondo è ancora offline.

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo