homepod-apple-wwdc-2017 Fonte foto: Apple
APPLE

HomePod e iPad Pro da 10,5’’: tutte le novità Apple del WWDC 2017

Fa il suo debutto Home Pod, l’assistente domestico, insieme agli aggiornamenti hardware per iMac e Macbook. Novità anche per iOS 11, macOS e watchOS

5 Giugno 2017 - Doveva essere un evento speciale e lo è stato, dall’inizio alla fine. Con una presentazione durata più di due ore e con una decina di persone che si sono date il cambio sul palco, Apple ha presentato durante il primo evento della Wolrdwide Developers Conference 2017 tutti i dispositivi che caratterizzeranno il suo futuro. Eccetto l’iPhone 8, per il quale l’appuntamento è per un evento ad hoc a settembre.

Nelle due ore della WWDC 2017, l’evento che l’azienda di Cupertino organizza annualmente per gli sviluppatori, e che quest’anno si sta svolgendo a San Josè, Apple ha messo in mostra i propri cavalli di battagli. Dal MacBook, passando per l’iMac fino ad arrivare all’iPad Pro, tutti i principali dispositivi hanno avuto un aggiornamento hardware e software che permette all’azienda di Cupertino di rispondere all’attacco venuto negli ultimi mesi da Microsoft. I protagonisti dell’evento non sono stati solo i prodotti Apple, ma anche i diversi sistemi operativi che hanno avuto tutti un aggiornamento.

A partire da iOS 11, la nuova versione dell’OS per smartphone e tablet che implementa delle nuove funzionalità molto interessanti soprattutto per l’iPad. Anche macOS verrà aggiornato in autunno con alcune funzioni dedicate esclusivamente alla realtà virtuale. watchOS e tvOS hanno beneficiato del grande lavoro compiuto dagli sviluppatori Apple e avranno un aggiornamento nei prossimi mesi, con funzionalità specifiche che miglioreranno sia l’Apple Watch sia l’Apple Tv.

Ma il vero protagonista della serata è stato l’HomePod, il tanto atteso assistente domestico di cui tanto si era parlato negli ultimi giorni. Le indiscrezioni parlavano di un Siri Speaker con monitor touch che avrebbe permesso all’utente di controllare ogni singolo dispositivo intelligente presente all’interno dell’abitazione. Ma come spesso succede, i rumors hanno leggermente sbagliato. L’HomePod non presenta nessun tipo di schermo touch, ma le funzionalità sono quelle tipiche di assistente intelligente: l’utente potrà controllare ogni singolo aspetto della sua vita tramite il dispositivo intelligente. Il quale, oltre a essere un assistente domestico, è anche una cassa wireless potentissima e capace di riprodurre qualsiasi brano richiesto all’assistente. Apple ha presentato l’HomePod con il termine di musicologo capace di riprodurre qualsiasi canzone richiesta dall’utente. L’assistente domestico si appoggia su Apple Music per riprodurre la musica. L’unica nota negativa riguarda la disponibilità: perlomeno all’inizio non sarà disponibile in Italia.

Caratteristiche, data di uscita e prezzo HomePod

In questo riassunto dell’evento Apple alla Worldwide Developers Conference 2017 partiamo dall’ultimo prodotto presentato dall’azienda di Cupertino: l’HomePod. Annunciato nelle settimane precedenti con il nome di Siri Speaker, l’HomePod è stata una vera sorpresa e va ad aggiungersi ai dispositivi pensati dall’azienda di Cupertino per la smart home. L’HomePod è per metà una cassa wireless e per metà un assistente domestico capace di gestire la vita di una persona grazie a Siri. Posto al centro dell’abitazione aiuta l’utente a tenere conto degli appuntamenti della giornata e grazie al controllo da remoto può spegnere le luci, accendere il forno e gestire la temperatura dei riscaldamenti. Ma grazie ai sette tweeter presenti all’interno del dispositivo è anche un’ottima cassa wireless. Apple ha presentato l’HomePod come il dispositivo che rivoluziona l’ascolto della musica in casa: la qualità del suono è eccezionale ed è capace di rispondere a qualsiasi richiesta musicale dell’utente. Un vero e proprio musicologo che conosce alla perfezione le classifiche degli album più venduti e quali brani compongono il disco di un determinato cantante. La Wikipedia della musica a forma di cassa wireless. L’HomePod ha dimensioni piuttosto ristrette e può essere poggiato tranquillamente su un mobile o su un tavolino al centro dell’abitazione. Apple ha pensato anche alla privacy delle persone e tutte le richieste fatte a Siri verranno salvate in locale e le comunicazioni con l’assistente domestico verranno crittografate. L’HomePod sarà disponibile da dicembre negli Stati Uniti d’America, nel Regno Unito e in Australia al prezzo di 349 dollari.

Caratteristiche, data di uscita e prezzo iPad Pro da 10,5 pollici

Un computer nel corpo di un tablet. Come annunciato nelle ultime settimane, Apple ha presentato i nuovi iPad Pro con uno schermo completamente rivoluzionato. Infatti, la versione da 9,7 pollici diventa da 10,5’’, ma le dimensioni restano le stesse. Apple ha ristretto le cornici del proprio tablet top di gamma, per offrire uno schermo ancora più grande. Una soluzione che potremmo anche rivedere sull’iPhone 8. Oltre allo schermo più grande, le novità più interessanti dei nuovi iPad Pro riguardano il nuovo chipset A10x che garantisce il 30% in più di potenza, un display ancora più luminoso e una fotocamera posteriore da 12 Megapixel con stabilizzator ottico dell’immagine.

I nuovi iPad Pro riceveranno in autunno anche un importante aggiornamento software: infatti, Apple ha lavorato su una versione parallela di iOS 11 che implementa funzionalità dedicate solamente ai tablet. Sarà introdotta la dock per gestire al meglio le applicazioni che si utilizzano maggiormente, è stato perfezionato lo split screen e il multi-tasking e infine è stata sviluppato un’applicazione per scansionare direttamente i documenti dal device. Infine è stata migliorata anche l’integrazione con Apple Pencil con la possibilità di modificare direttamente sugli allegati arrivati tramite e-mail.

Il nuovo iPad Pro da 10,5 pollici è disponibile e può essere ordinato già da adesso, mentre le spedizioni partiranno la settimana prossima. Il modello da 64GB avrà un costo di 739 euro, la versione da 256GB costerà 839 euro, mentre per il modello da 512GB sarà necessario sborsare 1059 euro.

Anche l’iPad Pro da 12,9 pollici avrà un aggiornamento hardware e il prezzo per il modello base sarà di 909 euro, fino ad arrivare a 1229 euro per la versione da 512GB.

I nuovi MacBook, iMac e iMac Pro

Apple ha presentato anche l’aggiornamento hardware dei propri computer. Il nuovo MacBook (12’’) monterà un processore Intel Core i7 con architettura Kaby Lake da 1.3 GHz, mentre il MacBook Pro da 13 pollici potrà montare un processore Intel Core i7 da 3.5 GHz. Anche il MacBook Pro da 15 pollici ha ricevuto una “svecchiata” grazie ai nuovi processori Intel Core i7 Kaby Lake e a una nuova scheda video più potente. Arriveranno in Italia a un prezzo che supera i 1500 euro. Per chi vorrà, sarà disponibile anche la Touch Bar che farà schizzare il prezzo di altri 500 euro.

La nuova gamma di iMac prevede il processore Intel Core con architettura Kaby Lake sia nel modello da 21,5 pollici sia in quello da 27’’. Inoltre, lo schermo Retina garantisce maggiore qualità delle immagini e riproduce un miliardo di colori. È possibile installare fino a un massimo di 32GB di RAM nella versione più piccola e fino a 64GB nel modello da 27 pollici. Anche la velocità e lo spazio di archiviazione degli SSD è migliorata, con lo spostamento dei file che ora è molto più veloce. Sono disponibili fin da oggi in Italia.

Infine, Apple ha dedicato un paio di minuti anche all’iMac Pro, un computer che sarà presentato nei prossimi mesi, ma che si annuncia essere il computer Apple più potente di sempre e con un prezzo che sfiora i 5000 dollari. Nei prossimi mesi ne sapremo sicuramente di più.

iOS 11

Per quanto riguarda il software, le luci dei riflettori erano sicuramente puntate su iOS 11, la nuova versione del sistema operativo mobile. Le novità non sono tantissime, Apple ha puntato soprattutto a migliorare le tante funzioni già presenti nell’OS. Dal punto di vista grafico cambia poco o nulla (solo una piccola modifica sull’icona del segnale), mentre iMessage viene integrato con iCloud per salvare i messaggi nella nuvola. Piccoli miglioramenti anche per Apple Pay e la traduzione istantanea che ora supporta anche l’italiano. Altri aggiornamenti saranno presentati con la presentazione dell’iPhone 8. iOS 11 è atteso per il prossimo autunno.

Grande novità per l’App Store che con iOS 11 verrà completamente ridisegnato per migliorare la fluidità e l’esperienza dell’utente.

Caratteristiche macOS High Sierra

Anche i computer subiranno un aggiornamento che andrà a migliorare quanto di buono già mostrato con macOS Sierra. E infatti il nome scelto per il sistema operativo è macOS High Sierra. Grandi novità per Safari che a detta di Apple diventerà il browser più veloce al mondo con prestazioni del 70% migliori rispetto a Chrome. Inoltre, l’aggiornamento permetterà ai computer Apple di supportare la realtà virtuale e alle software house di produrre delle applicazioni pensate appositamente per MacBook e iMac. L’aggiornamento macOS High Sierra verrà rilasciato durante l’autunno.

tvOS e watchOS

Concludiamo con watchOS e tvOS, i due sistemi operativi dedicati agli smartwatch e allo smart tv. Per quanto riguarda watchOS 4, il lavoro degli sviluppatori Apple è stato molto e permetterà all’Apple Watch di fare un deciso passo in avanti. L’interfaccia grafica è stata leggermente modificata, mentre gli sviluppatori di terze parti potranno utilizzare al meglio tutte le funzionalità dello smartwatch. L’app dedicata all’Allenamento cambierà completamente faccia.

Per tvOS, invece, è stato annunciato l’arrivo dell’applicazione Prime Video, ma solo per il suolo statunitense. Ma nei prossimi mesi il sistema operativo degli smart tv dovrebbe subire un aggiornamento importante, che Apple presenterà in un altro evento.

Ti raccomandiamo