HTC Fonte foto: Flickr/Maurizio Pesce
TECH NEWS

HTC vende la divisione smartphone? Google tra gli acquirenti

L’azienda con sede in Taiwan potrebbe presto salutare il comparto smartphone per concentrarsi nello sviluppo di tecnologie VR

Venti di addio in casa HTC. Secondo le ultime indiscrezioni, l’azienda taiwanese sarebbe pronta ad abbandonare il mercato degli smartphone. Alla base della decisione, le difficoltà a competere con i grandi colossi dell’hi-tech.

Da qualche tempo, infatti, HTC sembra non svolgere più un ruolo di primo piano in questo settore, dominato dai prodotti Apple, Samsung e da molte altre aziende, che offrono degli ottimi dispositivi a prezzi accessibili. In maniera particolare, a prendere il posto, una volta occupato da HTC, sono stati tre smartphone makers cinesi: Oppo, Xiaomi e soprattutto Huawei. Infatti, i numeri che circolano in rete parlano chiaro: nel terzo semestre del 2016, HTC ha registrato una perdita di 63 milioni di dollari. Non sono serviti dunque i Google Pixel e il tentativo di lanciare un nuovo device di fascia medio-alta per risolvere le sorti della casa produttrice taiwanese.

Google principale candidata

Sempre considerando questi rumors, ci sarebbero numerose aziende pronte a rilevare il pacchetto di maggioranza della società taiwanese, tra cui anche Google, indicata come la principale candidata. Mountain View, infatti, avrebbe un interesse maggiore, visto il successo degli ultimi smartphone lanciati in collaborazione proprio con HTC. A dire il vero, negli ultimi anni, l’azienda è finita più volte al centro di voci di mercato, poi puntualmente smentite. Questa volta però, considerando il periodo di crisi, le chance che la casa taiwanese lasci il comparto degli smartphone sono molto alte.

Google PixelFonte foto: Flickr/Maurizio Pesce
Google Pixel

Virtual reality

Come confermano i recenti movimenti, HTC non abbandonerà, eventualmente, il settore hi-tech. L’azienda, infatti, ha recentemente investito altri 100 milioni di dollari in Vive X accelerator, il programma che si concentra nella realizzazione di nuovi visori VR, con la collaborazione di altre aziende e startup.

Ti raccomandiamo