TECH NEWS

IPhone 8, Galaxy S8, Huawei P10 e Nokia: i 10 smartphone del 2017. Foto

Il 2016 è stato un anno di transizione per il mondo degli smartphone. Poche le novità presentate, ma il 2017 si preannuncia scoppiettante

Con un 2016 che si sta per concludere è possibile fare i primi ragionamenti sui migliori smartphone del 2017. Il 2016 è stato un anno transitorio, con poche novità e con tutte le aziende che hanno presentato dei device con caratteristiche tecniche molto simili.

La maggior parte dei top di gamma è stato lanciato con un processore Snapdragon 820 o Snapdragon 821 (fanno eccezione solamente l’iPhone 7, Huawei P9 e Samsung Galaxy S7), con 3GB o 4GB di RAM (solo OnePlus si è spinta fino ai 6GB, penalizzando, però, l’autonomia della batteria) e con almeno 32GB di spazio disponibile. Le uniche vere novità del 2016 sono state l’abbandono della plastica in favore del metallo per quanto riguarda il rivestimento esterno degli smartphone e lo spazio di archiviazione che da 16GB è passato a 32GB (oramai il numero sempre crescente di applicazioni rende impossibile l’utilizzo di un device con una memoria interna limitata).

Cosa aspettarci dagli smartphone nel 2017

Dai rumors apparsi negli ultimi mesi, il 2017 potrebbe essere un anno veramente importante per gli smartphone. Dopo alcuni modelli abbastanza simili sotto il punto del design, Apple è decisa a rivoluzionare il proprio smartphone: l’iPhone 8 dovrebbe essere realizzato con un schermo OLED che coprirà la gran parte del device e con il tasto home che scomparirà per far posto a un lettore di impronte digitali nascosto nel display. Anche in casa Samsung si sta lavorando per presentare durante il Mobile World Congress il nuovo top di gamma dell’azienda coreana. Le uniche certezze riguardano il nuovo assistente personale che dovrà far concorrenza a Siri e, inoltre, il jack audio da 3,5mm sarà sostituito dalla porta USB type-C, la stessa utilizzata per ricaricare lo smartphone.

Ma Samsung e Apple non saranno le uniche ad avere le luci dei riflettori puntati addosso. Tra gli smartphone più attesi del 2017 ci sarà sicuramente il Huawei P10, chiamato a confermare quanto di buono fatto vedere negli ultimi anni, e il OnePlus 5 (secondo i bene informati, il numero quattro sarà saltato perché porterebbe sfortuna) pronto a stupire ancora una volta il mondo con un rapporto qualità-prezzo davvero imbattibile.

Le caratteristiche tecniche degli smartphone del 2017

Sebbene non ci sia nulla di certo, dai primi rumors apparsi in Rete, i prossimi top di gamma monteranno lo Snapdragon 835: il nuovo SoC realizzato dall’azienda di San Diego assicura delle prestazioni superiori del 30% rispetto al modello precedente e un consumo della batteria ridotto del 40%. Inoltre, lo Snapdragon 835 integrerà la tecnologia QuickCharge 4.0 che permetterà di ricaricare il 50% delle batteria in poco meno di quindici minuti.

Invece, per quanto riguarda il comparto fotografico, quasi tutti i device opteranno per la doppia fotocamera posteriore, che assicura una maggior qualità negli scatti e nelle riprese video. Infine, dopo aver abbandonato la plastica, alcune aziende sceglieranno la ceramica, seguendo l’esempio del Mi Mix della Xiaomi.

Ma la grande rivoluzione annunciata nel 2017 potrebbe riguardare il 3D. Apple è al lavoro per integrare la tecnologia 3D all’interno delle fotocamere dell’iPhone 8 per migliorare l’utilizzo della realtà aumentata. E non è detto che anche altre aziende siano al lavoro per integrare la nuova tecnologia nei propri device. Un altro grande cambiamento riguarderà la grandezza del display, che potrebbe occupare una percentuale sempre maggiore del device, abbandonando definitivamente la cornice “protettiva”. E adesso scopriamo insieme quali sono gli smartphone più attesi del 2016.

iPhone 8

 

Rendering iPhone8Fonte foto: Web
Questo uno dei rendering più verosimili dell’iPhone 8. Clicca sull’immagine per conoscere gli altri dettagli e caratteristiche

I rumors riguardanti il nuovo smartphone Apple sono iniziati a circolare subito dopo la presentazione dell’iPhone 7. Per il nuovo top di gamma, l’azienda di Cupertino è pronta a rivoluzionare sia il design sia le caratteristiche tecniche. Partendo dal tasto home, che dovrebbe far posto a un sensore biometrico presente sotto lo schermo. Inoltre, il display (molto probabilmente uno schermo OLED curvo) dovrebbe occupare la gran parte del device. Per quanto riguarda il materiale utilizzato per la realizzazione della scocca, dovrebbe essere abbandonato il metallo per far posto al vetro o alla ceramica, che permetteranno di integrare la ricarica wireless. Altra grande novità, il numero di versioni disponibili: l’azienda di Cupertino è al lavoro per realizzare ben tre modelli di iPhone. Oltre ai classici da 4,7 pollici e da 5,5 pollici, se ne aggiungerà uno da 5,1’’ o 5,2’’.  Infine, Apple, per l’iPhone del decennio è a lavoro con LG per la realizzazione di una fotocamera 3D che permetta di utilizzare nei migliori dei modi la realtà aumentata per fornire dei servizi aggiuntivi all’utente. Per quanto riguarda la data d’uscita dell’iPhone 8 sarà necessario aspettare l’autunno del prossimo anno.

Samsung Galaxy S8 e Samsung Galaxy S8 Edge

Samsung con il Galaxy S8 è chiamata a dare un segnale forte al mercato degli smartphone e dimostrare di essere ancora al livello dell’azienda di Cupertino. Dopo la partnership firmata con Qualcomm, Samsung sembra decisa a montare per il proprio nuovo top di gamma lo Snapdragon 835, con 6GB di RAM e ben 256GB di memoria interna. L’azienda coreana dovrebbe essere la prima a utilizzare il nuovo SoC Qualcomm e molto probabilmente presenterà il Samsung Galaxy S8 durante il Mobile Wolrd Congress di Barcellona. Un’altra novità riguarderà l’assistente personale. Samsung ha appena acquisito la startup Viv, creata da alcuni ingegneri Apple, che ha realizzato Bixby, un assistente personale che integra la realtà virtuale. Negli ultimi giorni, invece, è trapelata la notizia che anche il Samsung Galaxy S8 Edge potrebbe dire addio al jack audio da 3,5mm per far spazio a una batteria ancora più capiente.

Huawei P10

Le prime immagini del nuovo Huawei P10Fonte foto: Gizmochina
Le prime immagini del nuovo Huawei P10

L’azienda cinese oramai non è più una sorpresa e con il Huawei P10 punta a conquistare uno spazio importante nel mercato dei top di gamma. Secondo i primi rumors lo smartphone dovrebbe montare il Kirin 960, il nuovo SoC realizzato da HiSilicon, e un display da 5,5 pollici edge-to-egde con una risoluzione 2560 x 1440. Per la RAM si è optato per i 6GB, mentre lo spazio di archiviazione sarà di 256GB. Dalle prime foto mostrate in Rete, il design dovrebbe ricalcare a grandi linee quello del Huawei P9, mentre per quanto riguarda il comparto fotografico, è molto probabile che sarà confermata la partnership con Leica per la realizzazione di una fotocamera dual-lens. L’uscita del Huawei P10 potrebbe avvenire nel secondo quadrimestre del 2016.

Il ritorno di Nokia

Per scoprire come sarà il nuovo top di gamma finlandese, clicca sulla fotoFonte foto: Concept Phone/Mike Muleba
Per scoprire come sarà il nuovo top di gamma finlandese, clicca sulla foto

Una delle aziende più amate dagli utenti è finalmente pronta a fare il suo ritorno nel mondo degli smartphone. Stiamo parlando di Nokia: dopo la parentesi non molto felice insieme a Microsoft, l’azienda finlandese a fine anno potrà tornare a utilizzare il proprio marchio e ha già annunciato per il 2017 la realizzazione di ben 4 nuovi modelli Android. Secondo i rumors, i nuovi smartphone Nokia saranno presentati durante il Mobile World Congress: oltre a due device di fascia media, l’azienda finlandese lancerà sul mercato due dispositivi con delle ottime caratteristiche tecniche. Se il Nokia D1C cercherà di posizionarsi nella fascia di prezzo più ambita (quella tra i 150 e i 300 euro), il quarto modello sarà il vero top di gamma che rappresenterà la rinascita del marchio. Dai rumors presenti in Rete, lo smartphone dovrebbe montare uno degli ultimi chipset Qualcomm, avere uno schermo edge-to-edge con una risoluzione 2K ed essere resistente all’acqua e alla polvere. Ma la caratteristica più interessante potrebbe essere il prezzo: si vocifera che Nokia sia pronti ad aggredire il mercato con un prezzo molto concorrenziale per il proprio top di gamma. Se le voci fossero confermate, per Nokia sarebbe un ritorno trionfale.

LG G6

Per l’azienda sudcoreana il 2016 è stato un inferno. La scelta di lanciare uno smartphone modulare si è rivelata totalmente errata e LG G5 è stato uno dei device meno venduti dell’anno. Per il 2017 la società sudcoreana è chiamata a reagire e dalle prime voci sembra decisa a mettere da parte l’idea dello smartphone modulare e puntare tutto sulla ricarica wireless. Per questo motivo, potrebbe decidere di mettere da parte la scocca in metallo e utilizzare la ceramica.

OnePlus 5

Il OnePlus 3T è uscito da poco più di un mese, ma le prime voci sul prossimo flagship killer dell’azienda di Carl Pei iniziano già a circolare. Conoscendo la politica e il motto di OnePlus (“Never Settle”, “Mai arrendersi”) è possibile aspettarci per il prossimo anno un altro smartphone dalle prestazioni incredibili e con un prezzo di qualche centinaio di euro inferiore rispetto alla concorrenza. Il corpo potrebbe essere in ceramica, mentre per quanto riguarda le caratteristiche tecniche c’è da scommettere che il One Plus 5 monterà il miglior hardware disponibile sul mercato (Snapdragon 835 o modelli successivi, 8GB di RAM, 128GB o 256GB di memoria interna). Piccola nota di colore sul nome del prossimo device: seguendo la numerazione, il prossimo smartphone dell’azienda cinese doveva essere il OnePlus 4, ma il numero quattro porterebbe sfortuna e si è optato direttamente per OnePlus 5. Per la data di uscita, si dovrà aspettare l’estate del 2017.

HTC Ocean

(Tratto da YouTube)

Il futuro di HTC è avvolto nel mistero: gli ultimi anni sono stati piuttosto deludenti e l’azienda taiwanese ha perso terreno rispetto ad aziende come Samsung e Huawei. Ma tra gli smartphone in uscita nel 2017, l’HTC Ocean è tra gli più attesi da parte della critica. Secondo i ben informati, il device dovrebbe presentare uno schermo edge-to-edge che integra una tecnologia speciale chiamata Sense Touch che permette di interagire con il display in maniera totalmente innovativa. Inoltre, la fotocamera posteriore dovrebbe essere dual-lens per assicurare una maggior qualità degli scatti. Per vedere l’HTC Ocean (o HTC 11, sul nome vige ancora il più totale riserbo) sarà necessario aspettare la primavera del 2017.

Ti raccomandiamo